788 letture

Il Magico Paese di Natale di Govone

Unica destinazione italiana selezionata tra i venti migliori mercati europei agli European Best Destinations Awards 2019.

È un mondo che riunisce adulti e bambini quello de Il Magico Paese di Natale, l’evento natalizio che da ben tredici edizioni trasforma il borgo di Govone (CN) e il suo incantevole castello sabaudo in un piccolo regno popolato da elfi e personaggi fantastici. Un luogo unico, dove grandi e piccini ritornano a costruire tra loro un dialogo attraverso il tema del gioco.

La nuova edizione del Magico Paese di Natale quest’anno si fa forza di una eco internazionale, con l’importante risultato di essere l’unica destinazione natalizia italiana inserita nella rosa dei venti European Best Christmas Market 2019 per European Best Destinatons, l’organizzazione con base a Bruxelles che si occupa di promuovere la cultura e il turismo europei.

“È un riconoscimento straordinario per noi, che siamo partiti in punta di piedi e che oggi rappresentiamo l’Italia in questo contest europeo”, dichiara Pier Paolo Guelfo, direttore del Magico Paese di Natale di Govone, “un’occasione importante per il nostro territorio per promuovere sul mercato un nuovo prodotto turistico targato famiglia”.

Un traguardo significativo, che potrà avere ancora più rilevanza se le votazioni online che eleggeranno tra i venti migliori mercatini europei lo European Best Christmas Market 2019, che partiranno il prossimo 29 novembre, vedranno un buon piazzamento del Magico Paese di Natale Govone. ‘Il riconoscimento del Magico Paese di Natale tra gli eventi della European Best Destinations pone sotto i riflettori un progetto di respiro internazionale, che valorizza un’eccellenza italiana, il patrimonio UNESCO, in linea con la strategia pluriennale di ENIT che punta sulla crescita a valore e sulla sostenibilità.”, ha dichiarato Maria Elena Rossi, Direttore Marketing e Promozione di ENIT, Agenzia Nazionale del Turismo.

 “Il Magico Paese di Natale offre un’occasione unica – sottolinea il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio -, quella di immergersi contemporaneamente in due patrimoni dell’Umanità Unesco: i paesaggi vitivinicoli di Langhe RoeroMonferrato e il Castello di Govone, una delle splendide Residenze Reali dei Savoia. Un luogo suggestivo e denso di storia che da 13 anni, ormai, si trasforma a Natale nel “regno italiano” di Santa Claus.

Un’esperienza che unisce il Piemonte e la Lapponia in un gioioso gemellaggio di cultura, paesaggi e tradizioni. Credo sia questa la chiave di un successo cresciuto di edizione in edizione e che, quest’anno, punta a fare del Magico Paese di Govone il mercatino di Natale più bello d’Europa”.

Magico Paese di Natale di Govone – Edizione 2019

L’opportunità di vivere una magica esperienza natalizia per bambini e adulti. Questo è Il Magico Paese di Natale a Govone, tra le colline di Langhe-Roero e Monferrato, paesaggio vitivinicolo patrimonio mondiale Unesco. Novità di quest’anno sono  quattro weekend tematici, coinvolgenti animazioni e il ritorno del treno storico per vivere lo spirito del Natale viaggiando su carrozze d’altri tempi.

 Il prossimo 16 novembre ritorna l’evento che nella sua edizione 2018 ha visto la presenza di oltre 200mila persone e un indotto per il territorio stimato tra i 26 e 27 milioni di euro, con un incremento sempre maggiore di visitatori stranieri ad una delle più note manifestazioni italiane dedicate al Natale. Fino al 23 dicembre infatti, per tutti i weekend, il borgo di Govone diventa Il Magico Paese di Natale, dove è possibile incontrare Babbo Natale, partecipando a un vero e proprio spettacolo musicale alla cui conclusione è possibile conoscere di persona il personaggio principe del Natale nell’immaginario collettivo.

Quest’anno lo spettacolo che va in scena nella Casa di Babbo Natale è dedicato alla storia di Rudolph e di come sia riuscita a diventare la famosa renna che oggi conosciamo, perseverando nell’inseguire il suo sogno oltre il comune pregiudizio, che la voleva inadatta a trainare la slitta di Santa Claus.

Torna anche il Mercatino Natalizio che quest’anno raggiunge quota 110 selezionati espositori, diventando il primo in Italia per numero di partecipanti, ma soprattutto premiato quest’anno con la candidatura ai Best European Christmas Markets come unico rappresentante per il nostro Paese. Govone è in lizza per aggiudicarsi un risultato importante e per farlo sfida oltre a Tallin, vincitrice dell’ultima edizione, numerose altre città europee, tra cui le capitali Praga, Budapest, Vienna e Bruxelles.

A celebrare il Natale cristiano, dopo la mostra dedicata al Presepe dello scorso anno, quest’anno arriva un concorso dedicato ad artisti , professionisti e amanti del Presepe, collocato all’interno del Castello di Govone, tra scene di vita e antichi mestieri. “Adeste Fideles”: un’esposizione che coinvolge maestri presepai provenienti da diverse aree della penisola italiana, con particolare attenzione alla produzione artistica piemontese.

A tutto questo si aggiunge la possibilità di completare la propria esperienza natalizia ascoltando i Christmas Carolers, che ripropongono i canti natalizi all’aperto in stile Vittoriano, visitando la splendida residenza sabauda di Govone oppure concedendosi una pausa enogastronomica tra la Locanda, la Bottega e le postazioni dedicate allo Street Food.

Per i più piccoli è possibile divertirsi nel mini parco avventura, con il Gioco dell’Oca nel giardino all’italiana del castello, con spettacoli e varie attività di laboratorio. Dal 23 novembre inoltre ciascun fine settimana è dedicato a un tema che di volta in volta viene sviluppato; si parte dalla letteratura per bambini in collaborazione con la cittadina di Cavalermaggiore che ospita in concomitanza la Fiera Piemontese dell’editoria, passando per il Festival del Cibo con il lavoro a quattro mani realizzato con l’Assessorato a cibo della Regione Piemonte fino al weekend dedicato al tema del gioco, con proposte sia per il pubblico dei più piccoli che degli adulti (grazie alla professionalità e competenza dello staff de La Collina degli Elfi Onlus.

La 13^ edizione de Il Magico Paese di Natale vede inoltre il grande ritorno del Treno storico, in collaborazione con la Regione Piemonte e la Fondazione Ferrovie dello Stato. Un viaggio indimenticabile e davvero suggestivo per tutta la famiglia, accompagnato durante il percorso da magiche figure che animano e creano una speciale atmosfera e, al ritorno, da un brindisi con le bollicine del Consorzio dell’Asti DOCG. Un’esperienza esclusiva con partenza da Torino (17 novembre) e da Milano (23 dicembre).

Appuntamento quindi sabato 16 novembre per l’inaugurazione dell’evento con l’accensione del grande albero di fronte al castello e il concerto di Rejoicing Gospel Choir.

Language »