1.093 letture

Bologna Portici Aperti

Un percorso partecipato di cucitura di reti e territori dal 17 settembre al 4 ottobre, oltre 20 laboratori comunitari in altrettanti luoghi della città, una performance itinerante fatta da tutti per tutti.

Bologna Portici Aperti è una parata sul tema dell’accoglienza che, nel giorno di San Petronio attraverserà strade e piazze della città di Bologna e si concluderà in Piazza Maggiore con una grande azione collettiva in cui una costellazione di reti di pescatori, decorate con testimonianze e manufatti artistici cuciti da centinaia di bolognesi vecchi e nuovi, si apre per ricevere un carro trasformato in barca da salvataggio, a sancire simbolicamente l’alleanza di chi accoglie.

Bologna Portici Aperti è anche un percorso di inclusione e cucitura che si apre il 17 settembre alla Montagnola e interroga associazioni, cittadini, attori sociali attorno a temi e pratiche legate all’inclusione e alla costruzione di uno “spazio in comune”.

Bologna Portici Aperti è un progetto del collettivo teatrale e artistico bolognese Cantieri Meticci, che valorizza la potenza rituale del teatro come strumento per favorire il formarsi di una comunità che si riconosce nella narrazione di una Bologna che può e vuole fare la differenza nell’approntare modelli di accoglienza.

Il percorso preparatorio si articola in oltre 20 laboratori comunitari, gratuiti, rivolti a tutti e guidati dagli artisti di Cantieri Meticci, in altrettanti spazi all’aperto della nostra città, articolati sui temi Mediterraneo, Europa, disobbedienza civile, diritti e femminile.

In ciascun laboratorio sarà messa al centro dello spazio pubblico una grande rete da pesca, attorno alla quale siederanno le persone più diverse che – mentre decorano la rete, trasformandola in un mosaico di testimonianze, proposte, oggetti artistici –  si conoscono, ascoltano le storie degli attori migranti di Cantieri Meticci, discutono con esperti italiani e internazionali di problematiche-chiave legate all’accoglienza.

Tutti i materiali, le riflessioni, i testi e i manufatti prodotti nel corso dei laboratori entreranno a far parte della performance itinerante che invaderà gioiosamente le strade e le piazze di Bologna il 4 ottobre, un prodotto artistico composito portato nello spazio pubblico da tutti e per tutti: cori teatrali, canti, azioni sceniche, installazioni scenografiche.

Il programma dei primi laboratori comunitari che si attiveranno dal 17 settembre al 4 ottobre 2019 (dopo un’anteprima di sperimentazione come ospiti di Resilienze Festival presso Le Serre dei Giardini Margherita).

Per l’aggiornamento del calendario consultare la pagina FBcantierimeticci o scrivere a info@cantierimeticci.it

martedì 17 settembre

  • ore 17-19 – in Montagnola Republic

Parco della Montagnola

mercoledì 18 settembre

  • ore 17-19 Piazza Lambrakis
  • ore 18.30-20.30 Graf San Donato (Piazza Spadolini, 3)

giovedì 19 settembre

  • ore 18-20 con Teatrino a due Pollici

Piazza dei Colori

sabato 21 settembre

  • ore 10-12 al Mercato Ritrovato

via Azzo Gardino 65

domenica 22 settembre

  • ore 15-18 Piazza Lambrakis

mercoledì 25 settembre

  • ore 9.00-11.00 ospiti della Prof.ssa Federica Zanetti (lezione di Strategie didattiche e di comunicazione per adulti)

Dipartimento Scienze dell’Educazione (via Filippo Re 6)

  • ore 15.00-17.00 in Le Cinque piazze

Piazza Puntoni

Ospite: Federico Condello

  • ore 18-20 in Aperitivi Bestiali

La Fattoria Urbana

giovedì 26 settembre

  • ore 18.45-20.45 in Le Cinque piazze

Piazza Rossini

Ospite: Eraldo Affinati

sabato 28 settembre

  • ore 11-13 in Benvenuti a Porta Pratello

Via Pietralata (Sede del quartiere Saragozza)

  • ore 14-16 in Porto Culture (Open day del DamLab, Cassero e Mercato Ritrovato)

Via Azzo Gardino 65

  • ore 18-20

Palestra Pizzoli (Pescarola)

domenica 29 settembre

  • ore 14-18 in Corticella Comunità Aperta

Parco dei Giardini della Ca’Bura (Corticella)

 

Bologna Portici Aperti prelude ad una serie di iniziative al contempo culturali e politiche che attraverseranno tutto l’anno prossimo e che mirano ad utilizzare la bellezza e la potenza emotiva dell’arte per rafforzare la rete di persone e istituzioni già sensibili ai temi dell’accoglienza, ma anche per mettere a punto nuove forme di informazione e di partecipazione.

CONTATTI

Per il programma completo dei laboratori comunitari per e maggiori dettagli su date e luoghi, è possibile scrivere a info@cantierimeticci.it

Cantieri Meticci è un collettivo eterogeneo di artisti che provengono da oltre 20 Paesi del mondo e praticano molteplici linguaggi, dal teatro alla musica. Fondata nel 2005 come progetto della Compagnia del Teatro dell’Argine, la compagnia Cantieri Meticci ha iniziato nel 2013 un percorso autonomo sotto la guida del direttore artistico Pietro Floridia. La compagnia lavora in modo capillare su tutto il territorio bolognese con il progetto “Quartieri Teatrali”, con laboratori nelle scuole e realizzando spettacoli di complesso che aprono i temi della contemporaneità ad una pluralità di prospettive. Ha da poco aperto la sua nuova “casa”, il MET – Meticceria Extrartistica Trasversale, in Via Gorki, 6.


Da Lunedì 14 ottobre 2019 siamo tornati in onda.
Vi aspettiamo con Fabio Alberti, Enrica Leone, Francesco Maggiore, Fabrizio Romagnoli, Riccardo Dettori, Piera Vitali, Tiziana Marongiu e Donato Francesco Bianco.
Buona visione con la nostra nuova programmazione su
www.facebook.com/TitoloTv
www.youtube.com/c/TitoloTV

Language »