78 letture

La Fondazione Carisbo si apre alla comunità con due iniziative

In arrivo nuovi bandi di finanziamento ed una raccolta di suggerimenti dal territorio per una programmazione partecipata.


La Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna ha organizzato dei bandi di finanziamento per l’assegnazione di fondi e a partire da 14 luglio fino al 16 ottobre, sarà possibile partecipare, ma fin da subito, si potrà dialogare direttamente con la Fondazione stessa, segnalando priorità di interesse collettivo nell’area metropolitana di Bologna.

La cifra complessiva che la Fondazione destinerà ai bandi è di € 760.000 in particolare, sono stati stanziati € 100.000 per il settore Arte e Cultura, € 180.000 per i progetti di Educazione e Istruzione, € 300.000 per gli interventi in ambito Sociale, € 150.000 per la Ricerca scientifica e tecnologica ed infine € 50.000 per gli interventi a favore della Protezione e qualità ambientale. I requisiti necessari per l’assegnazione del contributo saranno l’attuazione del progetto nell’area metropolitana di Bologna e la realizzazione dello stesso entro un anno dall’erogazione.

La valutazione dei progetti terrà conto dei seguenti criteri: efficacia dell’intervento nei confronti del territorio, sostenibilità del progetto e adeguamento del cofinanziamento, affidabilità dell’organizzazione richiedente, valutazione qualitativa dell’iniziativa proposta e completezza della documentazione fornita. I risultati saranno resi noti entro il 31 dicembre 2017 e l’elenco degli assegnatari sarà pubblicamente consultabile sul sito della Fondazione Carisbo all’interno del bilancio di missione. Tutti i dettagli riguardanti modalità di partecipazione e regolamenti, sono pubblicati sul sito internet della Fondazione all’indirizzo www.fondazionecarisbo.it/contributi-bandi/bandi-in-corso

A questa iniziativa si aggiunge “Suggerimenti dal territorio per una programmazione partecipata”: una nuova proposta sperimentale funzionale alla definizione del documento programmatico 2018 e delle linee di indirizzo triennali 2018/2020 e volta a incrementare sempre più il dialogo aperto con la comunità per individuare le priorità sulle quali indirizzare prevalentemente gli interventi della Fondazione. Le consultazioni preventive saranno allargate anche alla comunità bolognese, attraverso una specifica sezione del sito internet, consultabile all’indirizzo www.fondazionecarisbo.it/suggerimenti-dal-territorio. Le segnalazioni dovranno arrivare entro il 30 settembre 2017 e dovranno far riferimento ai settori di intervento della Fondazione. Ai fini di ricerca, l’Ente si sta avvalendo anche della collaborazione dell’Istituto di studi e ricerche Carlo Cattaneo.

Il Presidente Leone Sibani (nella foto) sottolinea che “una Fondazione come la nostra che statutariamente si pone l’obiettivo fondamentale di perseguire esclusivamente scopi di utilità sociale e di promozione dello sviluppo locale nel territorio di riferimento, necessita di un collegamento sempre più stretto con la comunità nel cui interesse ha da sempre operato per il conseguimento del bene comune. I documenti che gli Organi della Fondazione predisporranno entro il mese di ottobre p.v. – cioè il piano programmatico 2018 e le linee di indirizzo 2018-2020 – non potranno che tenere conto di tutte quante le informazioni si stanno raccogliendo, determinanti per la più completa mappatura dei bisogni sui quali occorrerà impegnarsi per cercare di dare risposte concrete”.

Language »