603 letture

Federchimica premia gli studenti delle medie dell’Emilia Romagna

 ci Al Concorso Nazionale Federchimica Giovani per le scuole medie premiati i migliori studenti di Bologna, Rimini, Brescello (RE) e Lama Mocogno (MO).

I 150 anni della Tavola Periodica degli elementi, celebrati dall’ONU nel 2019, sono stati il tema principale del Premio Nazionale Federchimica Giovani per l’anno scolastico 2018-2019.

Il concorso, destinato alle scuole medie, è promosso ogni anno da Federchimica, la Federazione nazionale dell’Industria chimica, insieme al MIUR. L’edizione di quest’anno ha ricevuto oltre 500 progetti da tutta Italia e ha coinvolto più di 6.000 studenti.

Oggi, al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano, sono stati consegnati i premi ai migliori elaborati. Hanno raccontato, in modo originale e creativo, come la chimica ci accompagni in ogni momento della nostra giornata e sia fondamentale nelle grandi sfide dell’umanità e del pianeta.

Ogni anno vengono messi in palio un tablet per i vincitori singoli e 2.000 euro alle scuole che vincono con lavori di gruppo; quest’anno sono stati in tutto 26 premi.

Tra gli studenti singoli Federico Bucchi della 3°C dell’Istituto Giovanni Battista Gandino di Bologna ha vinto nella categoria “Ingredienti specialistici per il settore alimentare”. Rappresentata in Federchimca da AISPEC – Associazione nazionale imprese chimica fine e settori specialistici, con il progetto “Un menù insolito”.

L’elaborato di Federico, frutto di studio approfondito e di un alto livello di applicazione pratica è un reportage che illustra le varie fasi di una ricerca che lo ha visto protagonista. Preceduto da una premessa puntuale e ricca sulla Tavola Periodica, il lavoro descrive la teoria e l’utilizzo pratico degli additivi alimentari nella “cucina molecolare”.

Federico vince per il secondo anno consecutivo (la scorsa edizione aveva vinto nella categoria “Detersivi”) a dimostrazione della sua grande passione per la chimica e della fiducia che i suoi insegnanti continuano a riporre in lui.

Per i gruppi:

Le classi 2°A e 3°A dell’Istituto Comprensivo Statale Centro Storico Panzini di Rimini hanno vinto nella categoria “Cosmetica” rappresentata in Federchimica da COSMETICA ITALIA – Associazione nazionale imprese cosmetiche – con il progetto “Cosmetologi: produciamo una crema in classe”. L’elaborato è frutto di un lavoro che ha permesso ai ragazzi di avvicinarsi al mondo della formulazione e della produzione di una crema.

Attraverso una ricerca puntuale dalla resa originale, la classe ha fornito un’esaustiva panoramica del mondo della cosmetica. Sono stati infatti affrontati diversi aspetti: ingredienti e formulazione dei prodotti, normative, pubblicità e rapporto con il consumatore finale.

L’Istituto Comprensivo Poviglio–Brescello, Scuola Secondaria Panizzi di Brescello, in provincia di Reggio Emilia, ha vinto nella categoria “Biotecnologie”. Rappresentata in Federchimica da ASSOBIOTEC – Associazione nazionale per lo sviluppo delle biotecnologie – con il progetto “La forza delle donne”. L’elaborato realizzato dalle ragazze della 1della 1°C si è distinto tra tutti non soltanto per il contenuto pertinente ma anche per la scelta di trattare un tema delicato legato alla salute come quello del tumore al seno.

Attraverso una presentazione power point, gli studenti hanno approfondito la natura, i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie della malattia.

Il lavoro si è focalizzato principalmente sulla target therapy spiegando, in modo semplice e preciso, utilizzando un appropriato linguaggio scientifico, le modalità di azione degli anticorpi monoclonali.

Infine, la classe 2°A della Scuola Secondaria di Primo Grado Papini di Lama Mocogno in provincia di Modena ha vinto nella categoria “Prodotti Aerosol”. Rappresentata in Federchimica da AIA – Associazione Italiana Aerosol – con il progetto “Spruzziamo la chimica”. Un divertente filmato in cui i protagonisti simulano una tavola rotonda di esperti che affrontano la tematica delle bombolette spray.

Il dibattito spazia dalla storia agli elementi della Tavola periodica, fino a temi come il riciclo e la sostenibilità.

I ragazzi hanno affrontato tutto in maniera puntuale in un contesto originale e divertente.

Il Premio ha l’obiettivo di migliorare la conoscenza della chimica e valorizzare il suo contributo al benessere dell’umanità. Potenziare l’interazione tra scuola, territorio e industria chimica e orientare verso percorsi di studio tecnico-scientifici.

Gli elaborati premiati sono disponibili sul sito di Federchimica dove, a breve, sarà pubblicato anche il regolamento della nuova edizione per il prossimo anno scolastico.


Da Lunedì 14 ottobre 2019 siamo tornati in onda.
Vi aspettiamo con Fabio Alberti, Enrica Leone, Francesco Maggiore, Fabrizio Romagnoli, Riccardo Dettori, Piera Vitali, Tiziana Marongiu e Donato Francesco Bianco.
Buona visione con la nostra nuova programmazione su
www.facebook.com/TitoloTv
www.youtube.com/c/TitoloTV

Language »