Doc non delude le aspettative, ma l’Allieva?

Print Friendly, PDF & Email

Il ritorno di Luca Argentero con le ultime quattro puntate (otto episodi) della prima stagione di Doc – Nelle tue mani non poteva andare meglio di così.


Quasi 7,5 milioni di spettatori e uno share degno delle inedite di Montalbano hanno suggellato il successo di questa nuova serie Tv che finalmente sembra aver capito in che direzione si dovrebbe andare.

Chi invece delude un po’, forse non in termini di spettatori, ma di narrazione è la terza stagione de l’Allieva. L’attesa per il proseguo di una storia che ha incollato alla televisione milioni di spettatori per le prime due stagioni è rimasta parzialmente delusa, la trama non convince, è lenta, scontata e troppo lontana dal passato.

Il pubblico chiaramente c’è, la fidelizzazione in questo caso aiuta a sopperire alle carenze strutturali del racconto, ma non aspettiamoci numeri da capogiro, difatti la troviamo al quinto posto con 4,5 milioni di spettatori.

In mezzo ci mettiamo il calcio, Tù sì que vales che anche qui rispetto a gli anni passati non stacca i concorrenti in modo netto.

Poi Io ti cercherò con 4,6 milioni di spettatori per una fiction che nonostante la storyline difficile incontra il favore del pubblico.

Gli unici due programmi di intrattenimento di Rai Uno si posizionano invece al sesto e settimo posto.

Ottimi i risultati di Imma Tataranni, per essere in replica si difende sempre molto bene.

Infine, Temptation Island e il Grande Fratello Vip chiudono la Top Ten.

Dal grafico dello share possiamo notare il distacco che Rai Uno ha su canale 5 anche ragionando sul fatto che i programmi dell’ammiraglia di Mediaset terminano a tarda notte.

Del resto in questo periodo Mediaset sta davvero navigando a vista, si regge su pochi prodotti: le Iene che vanno in onda ben tre volte a settimana, unico pilastro di Italia 1, e i programmi di intrattenimento di Canale 5.

Alcuni spiccano come Tù sì que vales, altri arrancano e si ostinano in una messa in onda continua e logorante.

Il day Time invece vede una Clerici abbastanza opaca con un 13% di media per È sempre mezzogiorno.

Numeri non lontani dalla Prova del cuoco targata Isoardi, anche perché diciamoci la verità non è poi così diverso da quel format, manca solo la gara, ma i cuochi son rimasti.

Oggi è un altro giorno, capitanato da Serena Bortone, lentamente risale la china con un 11%.

L’àncora di salvezza rimane però Il paradiso delle signore con il 17.42% di media settimanale.

Anche Vita in diretta se la sta cavando abbastanza bene con un 16% di share.

Pomeriggio cinque oscilla invece tra il 14.9% di media di share della prima parte e il 14.82% della seconda.

La sfida, che ormai non è più tale, della domenica pomeriggio vede Domenica In arrivare a 18.5% con 3.240.000 spettatori nella prima parte e 17% con 2.673.000 nella seconda.

Da Noi… a Ruota Libera consacra un 14.8% con 2.263.000 spettatori tallonata questa volta da Domenica Live che arriva al 14.6% e 2.204.000 spettatori.

Enrica Leone Enrica Leone

Language »