Codacons pronto a chiedere il blocco del Festival di Sanremo

Se non saranno garantite adeguate condizioni di sicurezza per pubblico, lavoratori e cittadini residenti istanza al Prefetto di Imperia: massimo rigore su misure Rai o sarà ricorso al Tar per sospendere kermesse.


Il Codacons è pronto a chiedere il blocco del Festival di Sanremo, e ad impugnare al Tar qualsiasi atto che autorizzi la manifestazione canora nella cittadina ligure.

“E’ evidente che, considerata la grave situazione di emergenza del paese, non potrà svolgersi alcun Festival se non saranno garantite in modo adeguato la sicurezza e la salute pubblica – afferma il presidente Carlo Rienzi – I cittadini italiani sono da mesi costretti a limiti e rinunce, e non è possibile consentire eccezioni in favore della Rai che rischiano di avere ripercussioni sul fronte dei contagi”.

“La gara potrà quindi svolgersi solo a condizione che la Rai applichi misure stringenti per tutelare la sicurezza non solo di un eventuale pubblico in sala e di migliaia di lavoratori coinvolti nell’evento, ma anche di tutti i cittadini residenti a Sanremo, la cui salute sarebbe messa in serio pericolo da assembramenti e folle lungo le strade” – aggiunge Rienzi.

In tal senso il Codacons annuncia una istanza al Prefetto di Imperia, affinché valuti con la massima severità le misure e le soluzioni proposte dalla Rai, e si dice pronto ad impugnare al Tar qualsiasi atto che autorizzi il Festival in assenza di condizioni adeguate.

Print Friendly, PDF & Email
Language »