Abba, la leggenda continua

“Voyage” è un album che ci riporta le emozioni senza tempo e il suono classico del celeberrimo quartetto svedese pronto ad autocelebrarsi (forse) per l’ultima volta.


Quando, poco meno di quarant’anni fa’, Bjorn, Benny, Anna-Frid e Agnetha decisero di porre fine alla favola di un gruppo che sembrava ormai superato dalle mode e dal tempo, pochi avrebbero immaginato che la loro assenza e il loro silenzio avrebbero fatto cosi rumore, facendo ogni giorno accrescere pubblico e stima nei loro confronti.

All’inizio degli anni ’80, diciamocelo, gli Abba erano percepiti come un ultimo baluardo di un modo vecchio, classico di intendere la musica pop. Oggi, col senno di poi, possiamo dire che in tanti si erano sbagliati nei loro confronti, ed è stata proprio la gente, soprattutto dagli anni ’90 in poi, a creare la “febbre ABBA”, portatrice di tribute band, musical, film, continui omaggi e spettacoli di ogni genere.

Gli ABBA quindi, sono tornati ma in realtà la loro leggenda ci ha accompagnato in questi ultimi quarant’anni fino ad oggi, altra reale testimonianza è il museo multimediale a loro dedicato che si trova a Stoccolma. Nel frattempo è già sold out l’evento in programma il prossimo 27 maggio 2022 al Queen Elizabeth Olympic Park di Londra (costruito e ribattezzato per l’occasione Abba Arena), dove una band reale di dieci elementi accompagnerà l’esibizione “digitale” di Agnetha, Bjorn, Benny e Anna-Frid.

“I still have have faith in you” è la prima traccia di “Voyage”, e già ci si emoziona perché sembra veramente che tutto riparta da dove l’avevamo lasciato. Le 10 tracce scorrono mantenendo la stessa sensazione, pezzi come “Don’t shut me down”, “Just a notion”, “Bumbledee” forse non sostituiranno o affiancheranno i loro intramontabili classici nella memoria del grande pubblico ma ci confermano il loro indiscutibile mestiere, mantenendo un’immutata magia sia nei suoni che nelle splendide voci di Anna-Frid e Agnetha.

Gli ABBA per fortuna, non ci provano nemmeno ad essere contemporanei, le melodie e la scrittura sono quelle che ben conosciamo, i testi raccontano del tempo che passa ma non c’è traccia di nostalgia, per il semplice fatto che già negli anni ’70 li ABBA erano fuori dal tempo e dalle mode che all’epoca si stavano consumando, anche le loro autocitazioni non appaiono troppo ruffiane e ostentate.

“Voyage” è un inaspettato ritorno a casa per chi ha seguito e amato il gruppo, per tutti gli altri è un’occasione per dar loro un’altra possibilità, per ricordarci di quanti artisti hanno ispirato (in questo album emergono soprattutto Madonna e Roxette), consci che l’effetto naftalina, per fortuna, è stato evitato.
Bentornati e grazie ancora.

Qui il video di “I still have faith in you

Informazioni:
www.radiobudrio.it
https://it-it.facebook.com/radiobudrio
MUSICAL EXPRESS è un programma di Fabio Alberti, in onda tutti i giorni alle 10,10 – 14,30 – 21,00 su Radio Budrio

Fabio Alberti

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Language »