230 letture

Il nuovo assegno di divorzio

Lecce: seminario con l’avv. Giovanni Reho.


Appuntamento a Lecce il 18 giugno alle 17.00 presso la sala letteraria “Mino Carbone” della Libreria Adriatica (in Porta Napoli) con l’Avv. Giovanni Reho e il seminario di studi “Il nuovo assegno di divorzio. Criteri attributivi e determinativi alla luce della sentenza 18287/18 delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione“. L’avv. Reho è anche autore per Primiceri Editore del testo di successo “Il nuovo assegno di divorzio. L’evento è accreditato dall’Ordine degli Avvocati di Lecce con 1 credito formativo. Ingresso gratuito.

 

La sentenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione n. 18287 del 2018 ha il merito di recuperare il significato autentico dell’impegno coniugale. L’assegno di divorzio non è una ‘elargizione umanitaria’ o una ‘speculazione parassitaria’. Esso si impernia nel vissuto della singola esperienza matrimoniale e, attraverso la sua nuova funzione assistenziale e compensativa, valorizza il ruolo familiare del coniuge.

 

Il tema dell’attribuzione dell’assegno e della sua determinazione ha conosciuto varie posizioni giurisprudenziali, che sono lo sfondo essenziale sul quale le Sezioni Unite hanno potuto delineare una nuova visione giuridica sulla natura dell’assegno di divorzio e sui principi costituzionali che informano il processo valutativo del diritto al contributo post-matrimoniale.

 

Il traguardo delle Sezioni Unite è anche il risultato di una meditata analisi retrospettiva della storia giurisprudenziale dell’istituto dell’assegno, in un percorso secondo ‘tappe’ fondamentali che il libro ripercorre in modo approfondito e critico.

 

Giovanni Reho, laureato presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano è Avvocato del Foro di Milano. Ha la passione per lo studio e la difesa dei diritti ed ha promosso alcune cause di attualità e interesse sociale tra le più delicate degli ultimi tempi. Papà di Ferdinando, trascorre il tempo libero in compagnia di amici veri, ama il cinema di avventura e suona il rock progressivo. Crede nella centralità della persona umana e nel valore della sua libertà responsabile.

Language »