Guardarsi allo specchio e riflettere

Print Friendly, PDF & Email

Giunta in redazione, la pubblichiamo integralmente senza citarne l’autore che ha espresso la volontà di rimanere anonimo.


Caro essere umano, non è una forma aliena che ti scrive ma un tuo stesso simile.

Francamente non è piacevole vederti correre nella vita, accaparrandoti tutto ciò che è possibile, come se avessi la matematica certezza che in un’altra, potessi goderne di queste tue effimere ricchezze.

Non è piacevole vederti distruggere la casa, dove hai avuto la genesi e spenderne parte delle tue e delle sue ricchezze in una nuova e futura, tra milioni di anni in un altro luogo.

Non è piacevole vederti delegare delle forze politiche e poi non aver fiducia in loro criticandole al primo errore. La responsabilità, ha un peso e con la tua delega, hai solo reso meno pesante la tua coscienza, ma allo stesso sei complice di ogni azione,  tieni conto anche di questo, ogni tanto.

Non è piacevole vederti seguire le mode di pensiero come un branco di pecore al pascolo. L’erba più verde non sempre è la più gustosa, a volte, si rivela anche lesiva. Pensa con il cuore, razionalizza con la mente e agisci con il corpo.

Non è piacevole vederti continuamente fare distinzioni di sesso, razza e ogni qualsiasi gusto provi ogni singola persona diverso da te. La nostra evoluzione si basa sulla capacità dell’intelletto, di provare sempre cose diverse, sfidarne il limiti, portandoli un gradino più in alto. Privandone o discriminandone le possibilità, uccidi la vita stessa.

Non è piacevole vederti attribuire il male ad un luogo della tua casa, sulla base solo dei tuoi interessi egoistici. Non te ne accorgi, ma nella tua casa, vive una grande famiglia che grazie alla sua capacità di movimento, ha reso anche te un essere più evoluto e cosciente delle proprie potenzialità.

Non è piacevole dirti tutte queste, ma la differenza che ha reso te diverso dalla scimmia, è la consapevolezza che ogni cambiamento porta in parte un beneficio, tu seppur dalla giovane comparsa in questa casa, nel tempo hai dimostrato di poterlo intraprendere, basta solo perseverare.

Tienine conto la prossima volta che ti verrà di assumere il ruolo di speculatore, distruttore, reticente, omologato, discriminante e inquisitore. Le stagioni passano e si alternano, i soli tramontano e si scambiano il posto con le lune, il tutto in un ritmo armonico nato milioni di anni fa. Infine, rendi la tua presenza su questa casa, una forma integrante con tutto ciò che la vive. Siamo solo dei viaggiatori di passaggio. Buona avventura

Language »