Ascolti, l’Eurovision risveglia il sabato di Rai Uno

Una top ten ricca di programmi Rai, solo due posizioni sono occupate da canale 5.


Primo posto per la finale di Coppa con più di 7 milioni di spettatori. Finisce molto bene la sesta stagione di Un passo dal cielo, ma ancora tutto tace su un’ipotetica settima stagione.

Terzo posto, più di 4 milioni di spettatori, per l’Eurovision che riesce a rianimare il sabato sera di Rai Uno, da troppo tempo sottotono.

Quarto posto, ma comunque 4,4 milioni di spettatori, per la terzultima replica di Montalbano. Chiude a metà classifica la fiction Chiamami ancora amore con poco più di 3,7 milioni di spettatori. Ancora bassi gli ascolti di Top dieci.

La gara a colpi di share vede Rai Uno primeggiare quasi sempre, anche se a volte lo ha fatto con percentuali al di sotto delle aspettative, come per esempio con il già citato Top Dieci. Va ancora molto bene il lato informativo di Rete 4, con addirittura un 10,3% con Quarto Grado.

Da premiare Buongiorno mamma che, nonostante la partita e Chi l’ha visto e nonostante la sua programmazione ballerina delle ultime due settimane, ha addirittura alzato la sua percentuale.

Veniamo al Day time invernale, che sta per volgere al termine. È sempre mezzogiorno conferma il suo 15%. Oggi è un altro giorno sale al 14% di media settimanale. Il paradiso delle signore cala al 17,53, ma c’è una spiegazione: la mancata messa in onda giovedì, con conseguente recupero della puntata alle 15 di sabato (assurdo).

Bene Vita in diretta al 18%. Pomeriggio cinque oscilla tra il 15,78% e il 16,13%.

Domenica In, nella prima parte, ha segnato il 17.7% di share con 2.822.000 spettatori e 14% con 2.084.000 spettatori nella seconda parte.

Da Noi… A Ruota Libera arriva al 14.6%, 1.829.000 spettatori. L’ultima puntata (definitiva in quando a settembre probabilmente non tornerò in onda) di Domenica Live ha segnato l’11.4% di share e 1.732.000 spettatori nella prima parte. Nella seconda sale al 16.6% con 2.102.000 spettatori per chiudere con il 17.2% e 2.156.000 spettatori.

Enrica Leone

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Language »