A Bologna nasce l’Ufficio Portici Patrimonio Mondiale

La prima delibera della Giunta Lepore crea l’unità che gestirà il nuovo sito Unesco.


La prima delibera approvata dalla Giunta del Comune di Bologna guidata dal sindaco Matteo Lepore, che si è riunita per la prima volta oggi nella sede della Città metropolitana, ha istituito la nuova unità intermedia Portici Patrimonio Mondiale che sarà operativa dal 1° novembre. La nuova struttura, che sarà in capo alla Direzione Generale del Comune di Bologna, assumerà il ruolo di Site Manager del sito Unesco.

Questo adeguamento all’organizzazione della macchina comunale è stato deciso dopo la notizia, il 28 luglio 2021, che la 44a sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale Unesco aveva iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale, il sito seriale I Portici di Bologna.

Il 24 agosto 2021 poi il Settore della Cultura e Centro del Patrimonio Mondiale Unesco, tramite l’ambasciatore Massimo Riccardo delegato permanente dell’Italia presso l’Unesco e il Ministero della Cultura, aveva chiesto al Comune di conoscere il responsabile della gestione del sito (Site Manager) per tutti i successivi adempimenti all’iscrizione nella Lista del Patrimonio Mondiale.

Il primo atto ufficiale approvato da questa Giunta – è il commento del sindaco Matteo Leporeriguarda i Portici patrimonio dell’Umanità. Di questo sono molto contento perché, dopo che questa estate avevamo tutti festeggiato l’arrivo di questa splendida notizia, ora dimostriamo di voler essere operativi da subito per dar seguito a questo riconoscimento internazionale che ci riempie di orgoglio ma ci carica anche di responsabilità“.

Maggiori info sulla candidatura Unesco dei portici qui: www.comune.bologna.it/portici/

Print Friendly, PDF & Email
Language »