Primo Maggio Mai Senza Musica

Print Friendly, PDF & Email

Un festival musicale indipendente in live-streaming su Facebook ideato da Giovanna Gasdia e Federico Calestani – musicisti di Ravenna, compagni di vita e fondatori della band “Giò Gasdia & Slow eMotion” – con la preziosa collaborazione di Francesco Parini, giovane musicista bolognese di adozione.


I tre si sono “conosciuti” proprio durante questa quarantena grazie ad un altro festival di musica in streaming a cui hanno partecipato. L’idea nasce dal desiderio di immaginare un Primo Maggio all’insegna della musica e della socialità, nonostante la quarantena: da qui si è messa in moto la volontà di creare, attraverso la piattaforma social, una sorta di “piazza virtuale” con al centro la musica sui “palchi-salotto” dei vari musicisti.

Secondo i promotori, infatti, durante questa lunga quarantena si sta verificando una circostanza che fa ben sperare anche per il futuro, cioè l’utilizzo dei social in senso propositivo: con tecnologie alla portata di tutti, è diventato possibile fare qualcosa insieme seppure distanti, organizzare iniziative di solidarietà e portare avanti una forma di condivisione di contenuti, aperta e senza frontiere.

Le dirette Facebook, per quanto non potranno mai sostituire la magia di uno show dal vivo, consentono comunque un’interazione tra l’artista ed il pubblico da casa, che può salutare, commentare e quindi dialogare con chi si esibisce. Inoltre, con questa modalità è possibile collegarsi anche ad artisti che vivono all’estero, proprio come accade nel festival “Primo Maggio Mai Senza Musica” in cui si esibiranno 14 artisti: alcuni dall’Italia – da Ravenna, Pesaro, Bologna, Vicenza, Mantova – ed altri dall’estero – da Spagna, Germania, Danimarca.

“Abbiamo contattato musicisti indipendenti, alcuni emergenti altri più affermati, che scrivono e compongono, con l’intento di privilegiare la musica originale, per dare spazio a voci nuove” – ci spiegano gli organizzatori. “La nostra pagina Facebook Primo Maggio Mai Senza Musica trasmetterà questi mini-set da 30 minuti l’uno, il primo maggio dalle ore 14,00 in avanti. Per restare aggiornati con le prossime news, basta mettere Mi Piace alla pagina.”

Negli ultimi giorni, poi, i ragazzi hanno ottenuto l’adesione al Festival di un baluardo della musica indipendente italiana, Nandu Popu, fondatore dei Sud Sound System, band salentina da sempre socialmente impegnata, che ha saputo esportare la propria arte in tutta Europa, nei quasi 30 anni di attività.

Raccontano Giovanna e Federico: “Abbiamo avuto l’onore di conoscere Nandu Popu lo scorso anno a Lecce, è una persona molto carismatica e di grande empatia. Ci siamo esibiti insieme a lui in una iniziativa dedicata alla lotta contro il bullismo, all’ITC Costa-Galilei di Lecce. In seguito, tramite i social, abbiamo mantenuto contatti con Nandu, ed è stato subito disponibile ad essere dei nostri per il Primo Maggio, dimostrando entusiasmo per un’idea nata a 800 km da casa sua. È l’ennesima dimostrazione della potenza della musica! Nandu si esibirà alle 19:00 portandoci mezz’ora di energia salentina doc.”

Language »