Javier Povedano Ruiz vince il Concorso Francesco Provenzale

Print Friendly, PDF & Email
Conclusa a Napoli l’undicesima edizione del Concorso Internazionale di Canto Barocco  promosso dalla Fondazione Pietà De’ Turchini con il sostegno della Fondazione Art Mentor di Lucerna.

È Javier Povedano Ruiz, giovane baritono spagnolo (classe 1990) ad aggiudicarsi il primo premio dell’undicesimo Concorso Internazionale di Canto Barocco “Francesco Provenzale” conclusosi ieri (domenica 29 ottobre) a Napoli, nello splendore dell’antica Chiesa di Santa Caterina da Siena.

La giuria, che ha deciso di non assegnare il secondo posto per contrassegnare ancor più la bravura di Ruiz,  ha infine aggiudicato alla giovane soprano coreana Jiyeong Son il terzo premio previsto dal concorso.

Promosso dal Centro di Musica Antica Pietà dei Turchini con il sostegno della Fondazione Art Mentor di Lucerna, il Premio assegna a Ruiz una borsa di 1.500 euro nonché la possibilità di partecipare da professionista (dunque retribuito) ad una produzione per la stagione della Fondazione Pietà de’ Turchini.

Per Ruiz, protagonista alla finale di una raffinata ed intensa interpretazione dei brani “See the raging flames arise” di Händel e di “Ich habe genug” di Bach, all’unanimità anche la “menzione speciale del pubblico” che annoverava cantanti, critici, direttori e docenti di conservatorio.

Ventidue giovani cantanti provenienti da Italia, Spagna, Corea, Georgia, Cina e Norvegia sono stati valutati nel corso delle prove finali da una giuria composta da Andrea De Carlo (direttore dell’ensemble Mare Nostrum), Filippo Morace (cantante lirico e docente al Conservatorio Martucci di Salerno), Stefano Demicheli (clavicembalista e direttore dell’ensemble Talenti Vulcanici), Paologiovanni Maione (musicologo e docente al Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli),  Isa Ercolano (soprano e docente di canto lirico e tecnica vocale presso la Fondazione Pietà de’ Turchini).

Language »