Igiene e sicurezza sanitaria

Print Friendly, PDF & Email

Saranno queste le due parole d’ordine di albergatori, ristoratori ed esercenti una volta che il lockdown sarà terminato e le attività economiche saranno entrate di fatto nella ‘fase 2’.


Proprio in questi giorni un’azienda di San Marino sta mettendo a punto una nuova App gratuita che aiuterà passo dopo passo gli operatori a sanificare e detergere gli ambienti di lavoro e gli spazi aperti al pubblico. Uno strumento digitale che faciliterà la ripartenza del mondo economico, a cominciare dall’industria alberghiera e turistica, tra quelle maggiormente a contatto con la clientela.

Dietro lo sviluppo dell’App c’è G-Professional, che da oltre quarant’anni si occupa di soluzioni di detergenza per il settore Horeca. “L’idea per il progetto – spiega Francesco Toscano, responsabile commerciale di G-Professional – nasce a seguito delle numerose richieste che abbiamo ricevuto nelle ultime settimane un po’ da tutto il comparto turistico della Riviera.

Tantissimi, infatti, sono gli operatori che desiderano riaprire al più presto la loro attività, ma di fronte ad un quadro normativo ancora piuttosto incerto non sanno come orientarsi.

La loro preoccupazione riguarda in particolar modo due aspetti: da un lato, infatti, occorrerà garantire la piena sicurezza dei lavoratori, dall’altra quella di ospiti e clienti. L’applicazione è in grado di progettare e monitorare, in modo semplice e tracciabile, un piano di disinfezione e pulizia per ogni singolo ambiente o superficie.

Per prima cosa l’App va a mappare i punti ‘sensibili’ di ogni struttura. Nel caso di un albergo, pensiamo ad esempio alla maniglia della porta di ingresso, all’area gioco dei bambini, al corrimano di una scala, all’ascensore o al ripiano della hall.

Per ogni superficie viene indicato, in linea con quanto prescritto dagli enti sanitari, quale specifico prodotto chimico utilizzare per il trattamento, il tempo di contatto necessario all’eliminazione di batteri e ogni quante volte nel corso della giornata dev’essere ripetuta la pulizia oltre a specificare quale attrezzatura, come panni, bobine, nebulizzatori, etc., possono essere impiegati.

Tutte queste informazioni – appositamente schematizzate – possono essere stampate e messe a disposizione degli addetti alla pulizia dei locali. Sono disponibili anche in più lingua, così da facilitare il personale straniero che magari non parla perfettamente italiano. Inoltre, l’App fornisce dei video-tutorial e delle slide sui procedimenti da adottare per igienizzare gli ambienti, tutorial che potranno essere utilizzati per la formazione del personale”.

Uno dei punti di forza dell’App è però legato alla sua dinamicità. “Molto probabilmente – aggiunge Toscano – i protocolli sanitari e di disinfezione nelle prossime settimane saranno soggetti a modifiche e revisioni continue per meglio rispondere alle mutate esigenze legate alla fase post-pandemia.

L’App, da questo punto di vista, potrà contare su aggiornamenti in tempo reale, rappresentando uno strumento prezioso anche nel caso di controlli e accertamenti da parte di organismi preposti”. “Gli operatori turistici della Riviera Romagnola – conclude Toscano – hanno tantissima voglia di ricominciare, nonostante le grandi difficoltà e i tanti dubbi sulla prossima stagione.

Noi vogliamo essere al loro fianco in questa delicatissima fase e sostenere, con la nostra tecnologia ed il nostro know-how, il loro desiderio di tornare alla normalità”.

Language »