Il volto dell’inganno

Il libro d’esordio dell’autore napoletano Vincenzo Capretto.


“Il volto dell’inganno” di Vincenzo Capretto è un thriller inquietante e adrenalinico, che riesce a tenere alta l’attenzione del lettore grazie a una scrittura ritmata e scorrevole e a una trama perfettamente cesellata in ogni dettaglio, compreso l’inatteso e sconvolgente epilogo. È un romanzo che dosa bene la tensione e i momenti di riflessione, e che gioca con i generi letterari, andando a toccare ora il thriller, ora l’erotico, ora il drammatico.

SINOSSI
L’apparente tranquillità della famiglia Mariani è sconvolta dall’arrivo della tata Greta Kuznetsova. Dietro un pallido sorriso si nasconde una donna cupa e misteriosa che inizia ad avere comportamenti sempre più strani. Nulla sarà come prima, anzitutto per Beatrice, la padrona di casa, una splendida donna viziata che proverà a essere mamma e moglie modello, ma le sue continue frustrazioni la porteranno a cedere al suo lato oscuro.

In quel vortice di pulsioni inarrestabili finisce anche il marito Alessandro, dirigente di una casa farmaceutica, che pur di raggiungere i suoi obiettivi di carriera appare disposto a tutto. Un farmaco per la cura del cancro diventerà il simbolo della brama di ricchezza, in una lotta senza esclusione di colpi in cui nessuno sarà immune alla seduzione del potere.

BIOGRAFIA
Vincenzo Capretto (Napoli, 1979) è un militare della Marina. È inoltre giornalista pubblicista e collabora come redattore per la testata sportiva online Footballweb e per la rivista online di profilo economico-finanziario Kompetere Journal. “Il volto dell’inganno” (Dialoghi, 2020) è il suo romanzo d’esordio.

Casa Editrice: Dialoghi
Collana: Grida
Genere: Thriller psicologico
Pagine: 166
Prezzo: 14,00 €

Print Friendly, PDF & Email
Language »