Unionmeccanica rinnova il Direttivo di Milano

Unionmeccanica rinnova il Direttivo di Milano
24 marzo 2018

L’unione di Categoria delle PMI italiane del settore metalmeccanico aderenti a CONFAPI rinnova il Direttivo della territoriale di Milano. L’Ing. Claudio Badocchi nominato Presidente.


Unionmeccanica – unione di Categoria che rappresenta oltre 40.000 PMI italiane del settore metalmeccanico aderenti alla Confederazione Italiana della Piccola e Media Industria Privata CONFAPI, ha rinnovato il Direttivo della territoriale di Milano.

 

Presso la sede di Confapi Milano si sono riunite le aziende aderenti alla Categoria Unionmeccanica di Confapi Milano per deliberare il rinnovo degli organi direttivi della sezione territoriale Unionmeccanica. I presenti all’unanimità hanno deliberato di nominare l’Ing. Claudio Badocchi della Nicolini Claudio srl di Trezzano sul Naviglio (MI), Presidente della Categoria Unionmeccanica di Confapi Milano e il Sig. Carlo Magani della Masserini srl di Abbiategrasso (MI), Vice Presidente della medesima Categoria.

 

Sono lieto dell’importante incarico che mi è stato conferito – ha dichiarato il neo presidente Claudio Badocchima anche conscio del grande lavoro che ci aspetta per promuovere e sviluppare la nostra categoria Unionmeccanica sia nel nostro territorio del milanese che a livello nazionale, in stretta collaborazione con la Giunta di Presidenza guidata da Giampiero Cozzo. Inutile sottolineare – ha aggiunto – che per aver successo contiamo sul supporto e la partecipazione  di tutti i nostri associati del settore della meccanica”.

 

All’Ing. Badocchi – ha osservato Nicola Spadafora, Presidente di Confapi Milanovanno i nostri migliori auguri di buon lavoro. A lui il compito di guidare nel nostro territorio una Categoria forte e compatta, favorendone la rappresentanza e promuovendo la crescita delle numerose aziende aderenti attraverso l’adozione di strumenti e servizi innovativi. La sua recente nomina dimostra che il comune obiettivo di Unionmeccanica e di Confapi Milano è quello di sostenere i nostri associati mettendo loro a disposizione figure e servizi di qualità”.

Commenti