San Valentino, stimolare i feromoni a tavola

San Valentino, stimolare i feromoni a tavola
13 febbraio 2019

A Casa Coppelle gli ingredienti afrodisiaci nel menu della Festa degli Innamorati.


Zafferano, rosa siberiana, anice e chiodi di garofano a San Valentino la seduzione e’ servita a tavola a Casa Coppelle la cena gourmet Italo/Francese che stimola i feromoni per risvegliare l’Eros.

 

Lo sapevate che alcune spezie sono in grado di stimolare la passione, migliorando l’affinità di coppia? E che esistono ingredienti che da secoli vengono utilizzati per risvegliare gli istinti?

 

Per solleticare la parte più intima di una coppia, anche la tavola può essere un valido aiuto. D’altronde, lo sapevano bene le nostre nonne che conoscevano i segreti per conquistare un uomo passando per il palato. Ecco, quindi, dopo una ricerca approfondita sugli effetti di alcuni ingredienti utilizzati in cucina, come gustare una cena romantica, con un pizzico di erotismo, in occasione della Festa degli Innamorati.

 

Assieme al nostro Chef Fabio Rossi” – spiega Rachelle Guenot, art director di Casa Coppelle, elegante ristorante italo-francese incastonato nel cuore della Capitale – “abbiamo riflettuto su quanto sia importante creare l’armonia perfetta nel corso di una cena per due. Nel nostro locale, non solo l’ambientazione, l’atmosfera creata da luci soffuse, la musica di sottofondo fanno parte di quel prezioso elenco di riti relativi al corteggiamento quando si è accomodati a tavola. Anche una pietanza creata con cura è in grado di stuzzicare il desiderio”.

 

Il ricco menù di San Valentino di Casa Coppelle, prevede, pertanto l’alternanza di pietanze buone, ben presentate e, soprattutto, di utile supporto per conquistare: il carpaccio di barbabietole con insalata di astice accompagnato da una delicata spuma di zafferano, le capesante al burro demi sel francese su crema di zucchine, con pomodorino e cialda di parmigiano, il risotto di scampi e basilico, spigola in crosta di guanciale su purè di piselli, carciofo caramellato e asparagi arrosto. Dulcis in fundo, per cambiare gusto, la mousse al lampone con cuore di gianduia e biscotto al cioccolato.

 

Ognuna delle pietanze inserite nel menù di San Valentino a Casa Coppelle” – prosegue Guenot – “contiene elementi scelti con cura che possano essere stimolatori della circolazione. In ogni piatto abbiamo pensato di inserire una piccola dose di sostanze che stimolano i feromoni (termine che deriva dal greco antico che significa, letteralmente “portare eccitamento”). Tra questi stimolatori naturali, vi sono spezie di uso comune in cucina come  lo zafferano, l’essenza di petali di rosa siberiana (rhodiola rosea), l’essenza di anice, polvere di chiodi di garofano. In particolare, nel dessert, abbiamo optato per i  petali di rosa, lavorati a candito per evitare che se ne perdano i benefici”.

Un menù non solo piacevole per il palato, quindi, ma altamente erotico per risvegliare l’amore e i sensi.

Crediti fotografici a cura di Matteo Molle

Commenti