Questa volta l’oro va alla regina

Condividi:
Questa volta l’oro va alla regina
7 aprile 2018

L’Orchestra L’Oro del Reno in Concerto a Cattolica, la Regina dell’Adriatico.


Sabato 14 Aprile, alle ore 21.15 nella Chiesa di S. Antonio da Padova, a Cattolica, avrà luogo il Concerto di beneficenza dell’Orchestra giovanile L’Oro del Reno, diretta come sempre dalla bacchetta attentissima di Michela Tintoni con brani di Pachelbel, e A.Vivaldi, Rieding, B. Bartòk, Piazzolla, J. Livingston, R.Evans, N. Piovani.

 

Oltre a studenti e giovani professionisti emiliani (Bologna, Sasso Marconi e dintorni) si esibiranno anche musicisti e allievi del territorio romagnolo e marchigiano, mostrando in questa combinazione tutta la bellezza e l’entusiasmo che la musica riesce a produrre.

 

L’Orchestra darà possibilità ai giovani musicisti di esibirsi anche come solisti. Tra questi le sassesi Greta Rondelli, Linda Guglielmi e Rebecca Verdone, violiniste pluripremiate in Concorsi Naz. ed Internaz., Giada Moretti giovanissima e brillante violoncellista cesenate ed infine il cattolichino Roberto Masi che saprà incantare il pubblico con il suono suadente del suo sax.

 

Organizzatori patrocinanti dell’iniziativa: il Circolo M. Kolbe e APS L’Oro del Reno, gli Assessorati alla Cultura, al Turismo e alle Politiche Sociali Comune di Cattolica (Rn), l’Assessorato Politiche Giovanili, Educative, Pari Opportunità Comune di Sasso Marconi (Bo).

 

Il Circolo M. Kolbe dal 2017 è affiliato alla Fondazione O.n.g. “Aiutiamoli a vivere” con sede a Terni (www.aiutiamoliavivere.it). La Fondazione O.n.g. si occupa di accogliere minori accompagnati provenienti dalla Bielorussia, ospitandoli nel convento dei Frati Minori Conventuali, ora Casa S. Antonio, per soggiorni terapeutici della durata di 1 mese circa. Poiché gli effetti del disastro nucleare colpiscono ancora l’attuale generazione, il seppur breve soggiorno al mare rappresenta un notevole sollievo per la salute di questi ragazzi.

 

Il ricavato della serata sarà devoluto alla Fondazione stessa. Che aspettate? La buona musica vi sta aspettando.

Commenti