112 letture

Palinsesti Rai: un nuovo canale, Venier raddoppia e Fazio…

Finalmente sono stati presentati i palinsesti Rai per l’autunno 2019, senza la consueta diretta streaming per garantire a tutti, compresi i giornalisti impossibilitati a presenziare, di poter assistere.


Nonostante questa amara sorpresa per chi vorrebbe svolgere il proprio lavoro senza fare il salto ad ostacoli e dopo mille peripezie sembrerebbe che Viale Mazzini abbia trovato una quadra, non priva di polemiche.

 

Andiamo con ordine analizzando le varie reti. Le novità prevalenti sono come sempre per il prime time oltre ad una serie di cambi di conduzione non indifferenti. Senza dimenticare la decisione di un nuovo canale autonomo da un punto di vista editoriale con una offerta digitale dedicata. Si tratta di una proposta per una nuova fruizione, via smart tv, su tutti i device. Sarà proprio lì, sul canale RaiPlay, che approderà Fiorello. Oltre a lui una fiction con Giorgio Tirabassi Il nido e Superquark +, in cui Piero Angela condurrà programma in cui la scienza sarà proposta in una forma amichevole, ma sempre seria e comprensibile a tutti. Formato e linguaggio saranno adeguati alle caratteristiche digitali, con contenuti di breve durata e forte capacità attrattiva narrati da un team di giovani divulgatori.

 

Rai Uno

Occhi puntati su Mara Venier che dopo la sua straordinaria Domenica In, che tornerà dal 15 settembre dalle 14 alle 17.30, si aggiudica anche un nuovo programma La porta dei sogni in onda dal 20 dicembre, un nuovo grande show per celebrare la vita, le storie e le emozioni delle persone. La porta dei sogni è uno show che celebra le storie, i sentimenti, i sogni e le relazioni delle persone, attraverso spettacolari momenti in studio ed emozionanti filmati, in una sorta di dimensione cinematografica. Doppio impegno anche per Milly Carlucci con il suo consueto Ballando Con le stelle e una nuova produzione The Masked Singer. Gli altri programmi di intrattenimento sono Tale e quale show il venerdì a cui seguirà un programma condotto da Vanessa Incontrada e Gigi D’Alessio dal titolo Vent’anni che siamo italiani. Per il sabato si spazierà tra Ulisse e Una vita da cantare con Enrico Ruggeri. Grande assente Antonella Clerici alla quale è rimasta solo la serata speciale Telethon.

Due le novità per la seconda serata: Io e Te notte con Diaco e Sandra Milo e Frontiere con Franco di Mare.

 

Le fiction sono tante, moltissimi i proseguo: L’amica Geniale 2, I medici, La vita Promessa 2, Don Matteo 12, La strada di Casa 2, Un paso dal cielo 5, Nero a metà 2. Tra le novità Il commissario Ricciardi e l’approdo di Schiavone su Rai Uno. Previsto anche un TvMovie sullo Zecchino D’oro, su Giorgio Ambrosoli e sulla strage di Piazza Fontana. E poi ancora Angela con Vanessa Incontrada e Vite in Fuga con Anna Valle.

Il day time vede Uno mattina affidato a Roberto Poletti e Valentina Bisti. Storie Italiane sempre in mano ad Eleonora Daniele così come Elisa Isoardi rimane alla guida de La prova del cuoco. Caterina Balivo tornerà con Vieni da me. Confermato anche Il paradiso delle signore daily. Vita in diretta sarà guidata da Lorella Cuccarini e Alberto Matano.

 

Ad Uno mattina in famiglia torna Tiberio Timperi affiancato da Monica Setta.

Linea Verde Live è affidata a Marcello Masi e Daniela Ferolla, mentre la versione domenicale a Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini. La domenica vedrà anche un nuovo programma per Francesca Fialdini A ruota libera, in onda al posto della Parodi, anch’essa lasciata a casa, subito dopo Mara Venier.

Nulla di variato per L’eredità e I soliti ignoti.

 

Rai Due

Per la seconda rete la bomba può rumorosa è sicuramente l’approdo di Fabio Fazio e Luciana Littizzetto, sempre la domenica sera dal 29 settembre con un programma un po’ rivisitato. Un prologo, dal titolo Che Tempo Che Farà, nella fascia preserale dalle 19.40-20.30, un vero e proprio teaser con lanci e anticipazioni per il programma in prime time. Gag e tormentoni si alterneranno a backstage. E una prima serata con Che tempo che fa, dalle 21.05 alle 23.30, in tre atti con una parte finale all’insegna della sperimentazione.

 

Gli altri programmi di intrattenimento previsti sono Stasera tutto è possibile condotto però da Stefano Di Martino, Il collegio la cui voce narrante sarà di Simona Ventura, seguito da Il Collegio in famiglia, un docureality con i genitori dei ragazzi. Negli anni 80’ erano teens. E poi ancora Castrocaro con De Martino e Belen. A Renzo Arbore verrà affidato Carosone: Cient’anne. Come fiction vedremo la seconda stagione de Il cacciatore e due nuovi prodotti Volevo fare la rockstar e Mare fuori.

 

Confermati poi Detto Fatto, I fatti vostri, Generazione Giovani e Quelli che il calcio, così come la serialità americana.

Da segnalare tra le serate evento Serata Alzheimer: film “Ella&John” e dimenticanze condotto da selvaggia Lucarelli. In occasione della giornata mondiale dell’Alzheimer verrà programmato un doppio appuntamento per comprendere ed entrare in un mondo parallelo, ma sempre più presente di una delle malattie più inquietanti della nostra epoca.

Mentre a dicembre Rai Due proporrà tre imperdibili commedie in diretta di Vincenzo Salemme.

 

Rai Tre

La rete che più di tutte è cambiata ed è risorta dalle sue ceneri non prevede cambiamenti sostanziali. I suoi programmi cult rimarranno invariati. Confermata una seconda stagione di A raccontare comincia tu con Raffaella Carrà in quattro puntate. E poi gli altri programmi Chi l’ha visto?, Presa diretta, Report, Storie maledette, Amore criminale. Le parole della settimana. Dopo La Tv delle Ragazze-Gli stati generali trasmessa da Rai3 nello scorso autunno in occasione del trentennale del programma al femminile, torna un nuovo programma di satira in prima serata, Assemblea Generale. Al timone sempre Serena Dandini, che capitanerà un progetto del tutto inedito, nel quale vedremo sfilare nuovi talenti che avranno così modo di esibirsi in uno show dove si sperimenteranno e si esprimeranno le frontiere contemporanee della comicità.

 

Per quanto riguarda l’access prime time settimanale non può non cominciare con Blob, a seguire, nella fascia strategica 20:25 – 20:45 si alterneranno programmi dai linguaggi diversi ma tutti con la mission del racconto, tutti capaci di raccontare storie che ci appartengono anche se non le abbiamo vissute: Boez – a piede libero, Storie minime, That’s amore – Storie di uomini e altri animali, Non ho l’età, Nuovi Eroi. E poi ovviamente Un posto al sole.

Language »