Omaggio a Mozart dell’Orchestra da Camera Fiorentina

Condividi:
Omaggio a Mozart dell’Orchestra da Camera Fiorentina
29 novembre 2017

Martedì 5 dicembre torna la serata-evento nell’anniversario della morte del compositore.


Grande concerto tributo a Wolfgang Amadeus Mozart con l’Orchestra da Camera Fiorentina, martedì 5 dicembre nella Basilica di Santa Croce. L’Evento è realizzato così nell’anniversario della morte del grande compositore. La serata è a ingresso libero fino a esaurimento posti. Vista la straordinaria partecipazione di pubblico alle precedenti edizioni, si consiglia quindi il ritiro dell’invito gratuito. Saranno disponibili da venerdì primo dicembre presso la biglietteria dell’Opera di Santa Croce, in Largo Bargellini a Firenze (orario 9,30/17) gli inviti gratuiti.

Il 5 dicembre del 1791 se ne andava uno dei geni della musica di tutti i tempi, Wolfgang Amadeus Mozart.

Nella stessa data, da diversi anni, Firenze commemora la morte del compositore austriaco con un grande concerto. L’edizione 2017 si terrà così nella Basilica di Santa Croce, alle ore 21. Al centro della serata non può essere che la “Messa di Requiem”. Quest’opera è considerata testamento musicale e ultima partitura che Mozart lasciò a posteri. Seppur commissionata da anonimo committente, pare che Mozart fosse in qualche modo consapevole di lavorare alla propria messa funebre.

Il genio di Salisburgo non fece in tempo alla fine a terminarla, ci pensò  l’amico e collega Franz Xaver Süssmayr. La “Messa di Requiem” rappresenta il confronto  dell’uomo con una delle sue più grandi angosce, la morte. Quest’opera segna il punto d’incontro tra tradizione musicale religiosa, senso teatrale melodrammatico e brani d’ispirazione classicheggiante.

Per l’occasione l’Orchestra da Camera Fiorentina si presenterà al gran completo (34 elementi). Insieme si esibirà il Coro Harmonia Cantata diretto da Raffaele Puccianti. Voci soliste il soprano toscano Sabrina Bessi, il contralto Elena Cavini, per lunghi anni nelle file del Coro del Maggio Musicale. Il tenore Giampaolo Franconi e il basso Paolo Pecchioli, già alla corte del maestro Zeffirelli, in ”Aida”. Saranno impiegati alcuni strumenti storici. La serata è realizzata nell’ambito dei “Concerti dei quartetti della liuteria toscana”. L’organizzazione è dalla Fondazione CR Firenze e dell’Orchestra da Camera Fiorentina in collaborazione l’Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte. Evento realizzato grazie al sostegno di Mibact, Regione Toscana, Comune di Firenze, Città Metropolitana di Firenze. Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Leggiero Real Estate, Opera di Croce, Banca Cr Firenze.

http://www.orchestrafiorentina.it

Commenti