Il Festival Lucca Comics and Games, la fantasia prende forma

Condividi:
Il Festival Lucca Comics and Games, la fantasia prende forma
6 novembre 2017

Anche quest’anno grande successo del Festival Internazionale del Fumetto, cinema di animazione, illustrazione e gioco.


Un ultimo giorno di pioggia, ma grandi numeri di affluenza come tutti gli anni al Festival Lucca Comics and Games che consacra Lucca come capitale del Fumetto in Italia. 700 espositori, 90 location all’interno delle Mura della città, oltre 240 mila presenze da ticketing in cinque giorni oltre ai numerosi ospiti che hanno visitato Lucca nell’occasione.

Giunto alla sua cinquantunesima edizione, questo Festival, ha una storia che parte innanzi tutto dal Fumetto per poi estendersi al Gioco di Ruolo e ora anche ad altri settori. Senza dimenticare il ruolo in termini di spettacolo che hanno i Cosplayers.

I cinque giorni dedicati a tutti gli appassionati del mondo della fantasia, hanno visto presentazioni di nuove pubblicazioni di fumetti, libri illustrati. Inoltre rappresentazioni cinematografiche e conferenze tenute da esperti nel settore.

Si sono susseguiti incontri con autori, come quello di domenica 5 con Licia Troisi e Matteo Strukul sul genere Fantasy.

E inoltre la chiacchierata di Zero Calcare col pubblico e persino chi anche tenuto lezioni aperte a tutti come quella di Francesco Franchi, art director di Robinson che ha spiegato come si fa una copertina.

Contemporaneamente ci sono state occasioni di gioco nello stand dedicato ai giochi di ruolo e alle carte. Intanto per le strade di Lucca sfilavano i Cosplayers con l’infinita fantasia creativa di chi per un giorno decide di essere il suo personaggio preferito.

Intorno a tutto questo ovviamente il mercato, ovvero la possibilità di acquistare sia le novità, magari autografate dall’autore. Oppure completare le collezioni con numeri arretrati e anche gadget, accessori, action figures, abbigliamento e pupazzi. I negozi di Lucca si sono attrezzati  anch’essi proponendo le novità del settore. Hanno preparato le proprie vetrine per accontentare i gusti della folla che riempie le strade di questa città per il Festival Lucca Comics and Games.

Anche il Comune, consapevole dell’importanza assunta da questo settore nella città, ha presentato un progetto museale di grande rilevanza.

Si è pensato ad un luogo legato alla comunicazione per immagini dove sviluppare nuove idee, cultura e formazione. Un luogo in cui le sinergie e il grande bagaglio di contatti, cresciuto nella città di Lucca col Festival, possano trovare ulteriore sviluppo. Si tratta del Lucca Expo Comics Museum, che il Comune di Lucca e di Lucca Crea srl, stanno progettando insieme, grazie ad importanti finanziamenti. L’obiettivo è realizzare non solo un museo, ma un punto di incontro e scambio. Un luogo che metta in contatto appassionati, studiosi, docenti, artisti e editori, con i loro ambiti di interesse.

Un passo avanti quindi per la definizione di Lucca come sviluppatore della fantasia, dell’arte e della creatività. L’ antico e il contemporaneo si incontrano e accolgono un pubblico partecipe e ansioso di vivere in un mondo diverso, almeno nei 5 giorni del Festival Lucca Comics and Games.

Commenti