La Spagna rurale nel nuovo lavoro di Asghar Farhadi

15 novembre 2018

Cambio di location e storia per il pluripremiato regista iraniano dopo l’ultimo oscar per “Il cliente”.


Due star del calibro di Penelope Cruz e Javier Bardem in un congegnato (ma non del tutto riuscito) thriller ad alta tensione. Il motore che dà avvio alla vicenda, in cui non dimentichiamo, per Farhadi il titolo è fondamentale e soprattutto rivelatorio, è una sparizione.

 

Ambientato in una luminosissima e allo stesso tempo oscura Spagna campagnola, la pellicola di Asghar Farhadi racconta del viaggio di Laura (Penelope Cruz) con i due figli di ritorno alla casa paterna per la celebrazione del matrimonio della sorella.

 

Qui ritrova la sua ex fiamma, Paco (Javier Bardem), che è proprietario della vigna comprata dalla famiglia di lei. Nel bel mezzo dell’allegra festa, avviene l’inspiegabile: Irene (Carla Campra), la figlia della donna, scompare nel nulla della notte piovosa. Laura disperata tenta il tutto per tutto per cercare di salvarla, e fa arrivare direttamente dall’Argentina suo marito Alejandro (Ricardo Darin).

 

Tra un indagine e l’altra, riemergeranno i vecchi dissapori e l’amore mai sopito tra Laura e Paco, in una dimensione rurale e palesemente hitchcockiana, tra il silenzio (o la complicità?) e l’invidia dei paesani. Dopo “Il cliente”, Farhadi tenta l’operazione hollywoodiana (riuscita solo a metà) con due stelle di prima grandezza, Bardem e la Cruz, già insieme in “Vicky Christina Barcelona” di Woody Allen.

 

Distribuito in Italia da Lucky Red, e coprodotto da Rai Cinema con Memento Films, “Tutti lo sanno – Everybody Knows” ha aperto l’ultimo Festival di Cannes. Il tocco mistery del regista iraniano, unito al carisma dei due protagonisti, non basta a tenere in piedi un giallo dall’anima mediterranea, che risente di una parte centrale un po’ lenta, al contrario delle scene finali, che risollevano (in minima parte) questa tutto sommato godibile incursione nello star system hollywoodiano.

Commenti