Joe Satriani all’Anfiteatro di Ponente fa sold out

Joe Satriani all’Anfiteatro di Ponente fa sold out
25 luglio 2018

Visto il nome internazionale e di richiamo internazionale, l’ anfiteatro di Ponente non poteva che registrare il tutto esaurito, nonostante ci fossero in zona tanti eventi collaterali in contemporanea.


Joe Satriani ha infatti al suo attivo sei dischi d’oro ed altrettanti di platino, oltre 10 milioni di album venduti in tutto il mondo, 15 nomination ai Grammy ed un Grammy conquistato con l’album di debutto nella band Chickenfoot. L’unica data in Puglia del suo What happens next tour 2018 non poteva far accorrere in città tanti appassionati del genere anche da fuori regione.

 

Personaggio di culto della scena statunitense, ha suonato, in veste di solista principale, con il leggendario Mick Jagger e con i Deep Purple. Joe Satriani nasce il 15 giugno 1956 a Westbury, New York. Incomincia a suonare la chitarra a 14 anni, avendo come modello Jimi Hendrix. Alla fine degli anni Settanta si trasferisce a Berkeley, dove intraprende la carriera musicale, insegnando all’inizio a suonare la chitarra ad alcune future personalità del rock come Kirk Hammett (Metallica), Larry LaLonde (Primus) e David Bryson (Counting Crows).

 

Negli anni Ottanta – dopo aver partecipato ad alcune sessioni con Greg Kihn – pubblica un Ep solista (1984), autofinanziandoselo; quando Steve Vai – già suo allievo – diventa un grande chitarrista nella band di David Lee Roth, gli offre il suo aiuto: viene così pubblicato il primo LP, NOT OF THIS EARTH (1986). Il successo arriva però con SURFING WITH THE ALIEN (1987), disco che consacra Satriani allo status di rock star. Il terzo lavoro in studio s’intitola FLYING IN A BLUE DREAM, del 1989, mentre THE EXTREMIST è del 1992. Dopo TIME MACHINE (1993) e un disco omonimo (1995), nel 1998 esce CRYSTAL PLANET e poi G3: LIVE IN CONCERT (1999), pubblicato in seguito al tour con Vai.

 

Nel 2000 viene pubblicato il disco elettronico ENGINES OF CREATION, lavoro nominato ai Grammy. Segue ancora una serie di album, tra cui si ricordano SUPER COLOSSAL (2005) e SATRIANI LIVE! 2006. Il disco più recente è invece PROFESSOR SATCHAFUNKILUS AND THE MUSTERION OF… (2008). Alla pubblicazione dei dischi si affianca anche un’attività di collaborazione con diversi musicisti di prestigio, come Alice Cooper (HEY STOOPID), Pat Martino (ALL SIDE NOW) e Stuart Hamm (RADIO FREE ALBERMUTH). Satriani è di origini italiane: i nonni paterni erano di Piacenza e di Bobbio, quelli materni di Bari, quindi è molto legato alla Puglia.

 

Il musicista è considerato un chitarrista tecnicamente abile, ed è stato indicato come un virtuoso della chitarra. Satriani conosce molte tecniche di chitarra elettrica e ne ha dato ampiamente prova incantando e calamitando i numerosissimi presenti. Egli è anche abile in altre tecniche connesse alla velocità e i fan in delirio se ne sono accorti riprendendo con i propri cellulari molti pezzi del concerto. Satriani ha creato un proprio stile riconoscibile ed è un chitarrista influente nel panorama internazionale.

 

In contemporanea al concerto nell’anfiteatro di ponente, era stata allestita anche la Fiera del Disco e del Vinile che ha richiamato gli appassionati. L’ evento ha portato la firma Bass Culture, una delle più importanti realtà organizzative della regione, e del comitato tecnico composto da Pierluigi Camicia, Pietro Centrone e Ugo Sbisà. All’esibizione di Joe Satriani e del suo gruppo ha assistito anche il vice sindaco Sara Allegretta che, pur provenendo da una formazione musicale classica, ha apprezzato i virtuosismi e la grandezza dell’artista e del suo gruppo. Il concerto faceva parte del prestigioso cartellone “Eventi Molfetta” che prevede appuntamenti di musica e spettacolo di ogni genere per soddisfare un pubblico variegato.

 

Commenti