Il colore nascosto

Condividi:
Il colore nascosto
29 novembre 2017

Visite guidate e laboratori sull’agrobiodiversità a Molfetta.


‘Il colore nascosto’ è un progetto finalizzato alla promozione dei saperi e dei sapori dei piccoli borghi. Attraverso l’apertura straordinaria di siti di interesse storico-artistico normalmente chiusi sarà possibile così scoprire colori negli affreschi, nelle pitture e nelle statue. Alla visita guidata, sarà affiancato un laboratorio didattico, a cura della condotta Slow Food di Bari. L’agrobiodiversità orticola della Puglia, anche questo un patrimonio poco conosciuto e poco apprezzato, spesso propone prodotti con colori desueti rispetto a quelli in commercio.

L’iniziativa è a cura di Argo Puglia, che si è aggiudicata il bando regionale di Pugliapromozione ‘InPuglia365 – Sapori e colori d’autunno’.

Sabato 2 e domenica 3 dicembre quindi Puglia 365 sarà a Molfetta col progetto ‘Il colore nascosto’ per l’apertura straordinaria di due luoghi significativi per la città, scrigni di importanti opere d’arte. L’antica chiesa di Santo Stefano con i pregevoli simulacri lignei del XVI secolo e la seicentesca Chiesa di Santa Maria Consolatrice degli affitti, detta del Purgatorio. Questa conserva le suggestive statue processionali del Cozzoli, che saranno così visitabili insieme alle guide della Coop. FeArT e grazie al supporto delle due rispettive Arciconfraternite di Santo Stefano per l’omonima chiesetta e della morte dal Sacco nero per il “Purgatorio”. Sabato 2 e domenica 3 l’attività incomincia alle ore 16:30 presso la saletta conferenze del Museo Diocesano. Ci sarà un laboratorio didattico Slow Food sulla biodiversità da tema “Il colore bianco della zucca, testa di morto e aglio”. Alle ore 17:30 circa partirà la visita guidata ai due siti.

Info e Prenotazioni

La partecipazione è gratuita ma la prenotazione obbligatoria. Per prenotare, occorre inviare una mail all’indirizzo argopuglia@gmail.com, oppure al numero di telefono 080.3743487  (tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18). Bisogna indicare il numero dei partecipanti, nome, cognome e numero di telefono di un referente del gruppo. Sarà possibile prenotare entro e non oltre il venerdì precedente all’escursione. I prenotati saranno così ricontattati dall’organizzazione. Verranno fornite indicazioni su luogo e orario di ritrovo e altre informazioni pratiche sull’escursione. L’escursione potrà essere annullata in caso di avverse condizioni meteo. Si accetteranno fino ad un massimo di 25 prenotazioni. E’ possibile partecipare anche a tutti i percorsi in programma.

Commenti