I 25 anni della Bandabardò

I 25 anni della Bandabardò
3 luglio 2018

Se mi rilasso collasso è la nuova versione di “Beppeanna”, il classico della band fiorentina registrato per l’occasione del loro compleanno insieme a Stefano Bollani, Caparezza, Carmen Consoli, Max Gazzè e Daniele Silvestri.


Oggi più di ieri il segreto della longevità e della continuità per una band è l’attività dal vivo, non importa se i media ti ignorano, poco importa persino di essere campioni tra streaming e Youtube se si gode di uno zoccolo duro ancora disposto ad uscire di casa, trovare un parcheggio e persino pagare un bliglietto per vederti.

 

La fiorentina Bandabardò con i suoi oltre 1500 concerti e con ben 25 anni di attività appena compiuti può dirsi a buon diritto una delle live band più vitali in Italia con tappe sempre più frequenti anche al di fuori dei nostri confini, in Francia, Germania, Spagna, Belgio, Lussemburgo, Svizzera, Polonia, Slovenia e persino Chiapas e Canada.

 

Oltre all’attività live la Bandabardò ha una produzione discografica di tutto rispetto: a partire da “Il circo mangione” (1996) fino a “L’improbabile” (2014) sono usciti con ben 13 album prendendosi anche soddisfazione inaspettate come un primo posto in classifica con la raccolta “Fuori orario” (2006) a testimoniare un seguito che non è solo limitato ai loro concerti.

 

Nel 2004 è uscita anche, tra il serio e il faceto, l’autobiografia della band scritta con Massimo Cotto e intitolata “Vento in faccia”, dall’omonima canzone (edita da Arcana) come il DVD che conteneva immagini live oltre a riprese di backstage e messaggi dei fan.

 

Tra le collaborazioni del gruppo: con Daniele Silvestri nel brano “Cohiba”, Max Gazzè, Paola Turci e anche con Patty Pravo, nel cui album “Nic-Unic” suonano e fanno da coro nella canzone “Tristezza moderna”.

 

La Bandabardò, nello splendore dei suoi 25 anni appena compiuti, pubblica “Se mi rilasso collasso”, una nuova versione di “Beppeanna”, brano nato vent’anni fa’ in un bollente sottotetto fiorentino e che dal loro pubblico viene spesso chiamato anche “Attenziò Concentraziò”. Oggi il brano torna fare il suo giro con nuovi interpreti, nuovi arrangiamenti e nuove parole diventano così un magnifico regalo alla “Banda” da parte di un mondo di musicisti amici ed amati. Più potente e suadente che mai, con l’infinita classe di Carmen Consoli, la gioia vibrante di Max Gazzè, le nuove parole di Caparezza e Daniele Silvestri e il devastante pianoforte di Stefano Bollani.

 

La canzone-manifesto della Bandabardò si tinge di nuovi colori e nuove voci, “Beppeanna”, oggi “Se mi rilasso collasso”, è stata pubblicata nel 1998, contenuta nel disco Iniziali bì-bì. A distanza di 20 anni il pezzo resta il ritratto di una generazione e continua a rappresentare i nuovi ventenni, ancora sotto palco, ancora a urlare: “Attenziò Concentraziò Ritmo e Vitalità”.

Se mi Rilasso Collasso è prodotto da Francesco Barbaro per OTRLive, la produzione artistica è a cura di Daniele “Il Mafio” Tortora e Simone de Filippis.

 

Informazioni:

www.radiobudrio.it

https://it-it.facebook.com/radiobudrio

MUSICAL EXPRESS è un programma di Fabio Alberti, in onda tutti i giorni alle 10,10 – 15,10 – 21,00 su Radio Budrio

Commenti