Eminem, la storia continua

Condividi:
Eminem, la storia continua
24 novembre 2017

“Revival” è il nuovo album dell’artista più influente e controverso degli anni duemila. Nel singolo “Walk on water”, insieme a Beyonce’, mette a nudo la sua fragilità.


“Cammino sulle acque ma solo quando sono ghiacciate, non sono Gesù“” con questa frase ritorna Marshall Matters in arte Eminem. E’ l’ artista che, a cavallo tra i ’90 e i 2000 ha sparigliato le carte del rap. Ha creanto un nuovo teatro dell’assurdo, un nuovo linguaggio irriverente e sboccato, un modo colorato per rappresentare il lato oscuro di se stesso e il lato peggiore della società americana.

Nato nel 1972 nei giorni dello scandalo Watergate, Eminem ha venduto più di 50 milioni di copie. Si è aggiudicato 9 Grammy Award, un Oscar per la miglior canzone nel film “8 Mile” e da poco si è aggiudicato un MTV Award come “Best Rap”. La sua vita complicata è stata essa stessa il palcoscenico per le sue cadute. Dalle sue pericolose dipendenze dagli stupefacenti al rapporto difficile con la madre. La storia con la moglie con la quale si è unito e separato due volte, gli abusi subiti dai bulli in gioventù. Tutta la forza, la disperazione, l’ironia, la rabbia sono concentrate nella sua musica. “The Slim Shady LP” (’99) e “The Marshall Matters LP” (2000) sono stati il Big Bang di una rivoluzione, i due fari illuminanti per il rap come oggi viene vissuto, un “flow” di metafore, emozioni, immagini che sembrano scollegate, un rappato fuori dalle righe che si fonde con un in usuale cantato.

Quando si parte da una vetta di questo genere la discesa, nei migliori dei casi è inevitabile.

Per questo negli ultimi anni ad ossessionare Mr. Matters sono le aspettative del suo pubblico e del mondo che lo circonda.

Nella canzone “Walk On Water”, che vede la straordinaria partecipazione di Beyonce’, per la prima volta nella sua carriera Eminem ha davvero paura di venire dimenticato, ma non vuole andarsene senza aver dimostrato un’ultima volta quello di cui è capace.
Così, contraddicendo ciò che diceva quattro anni fa’ in “Rap God”, Eminem mette a nudo tutte le sue fragilità affilando come lame rime dove non fa sconti a se stesso, raccontando la sua dipendenza al farmaco Vicodin, parlando di intere canzoni cestinate, della paura di non essere più all’ altezza di se stesso.
Quindi, giù la maschera del terribile Slim Shady, profilo basso, via le manie da “dissing” e minimalismo musicale. Questo sembra essere il nuovo Eminem, più umano, consapevole e pronto anche ad un ipotetico oblio.

Qui il lyric video di “Walk on water”:
https://www.youtube.com/watch?v=n1WpP7iowLc

Informazioni:
www.radiobudrio.it
https://it-it.facebook.com/radiobudrio
MUSICAL EXPRESS è un programma di Fabio Alberti, in onda tutti i giorni alle 10,10 – 15,10 – 21,00 su Radio Budrio

Commenti