Edipo Re(make)

Condividi:
Edipo Re(make)
7 agosto 2017

Al secondo appuntamento si apre a Classico Contemporaneo lo speciale Focus dedicato alla tragedia greca.


Il dramma di Edipo è il dramma dell’uomo sovrastato dalla fatalità nonostante la sua ribellione. E innanzitutto la ribellione avviene in se stesso: questo tormento si materializza in dialoghi serrati con Creonte e con Tiresia che si trasformano  voci interiori che lo inducono a scavare nel conscio e nell’inconscio affinché la verità si palesi accecante come la luce.

Tutto il percorso è una rappresentazione di cui Edipo soltanto è inconsapevole. Tutti, Creonte prima, Tiresia poi e la stessa Giocasta, ciascuno a proprio modo, sembrano portare il re a specchiarsi per vedere sé stesso e, “per oscura che sia”, la sua stirpe. La scena ruota e con lei il punto di vista, quasi imitando il movimento di una macchina da presa, per mettere a fuoco le dinamiche e i rapporti tra i personaggi che agiscono in un dichiarato gioco di messa in scena di un vero e proprio “teatrino” su cui prende forma l’inesorabile tragedia.

“Luce, ora ti vedo per l’ultima volta!”grida quando ormai è tutto rivelato e la luce abbagliante del vero non può che lasciare spazio alle tenebre.

Edipo Re(make)

da Sofocle

drammaturgia e regia Cinzia Maccagnano

con Dario Garofalo, Cinzia Maccagnano, Luna Marongiu, Cristina Putignano, Raffaele Gangale

scene e costumi Monica Mancini

consulenza musicale Lucrezio de Seta

produzione La Bottega del Pane

durata 60′

Chiostro del Convento di San Domenico Maggiore, Napoli

mercoledì 9 agosto 2017 ore 21:30

Commenti