Cyberbullismo, a Bologna uno sportello d’ascolto

17 novembre 2018

Un fenomeno che cresce costantemente ma che oggi trova un nuovo punto d’incontro attivo ogni giovedì, a partire dal 15 novembre 2018.


Superare il concetto di online e offline e dedicarsi invece all’Onlife. Concetto proposto da Raffaele Buscemi, giornalista ed esperto in social media, è in sintesi l’obiettivo fondante del progetto “CONNESSI CON VOI: INSIEME DA AMICI”.  Realizzato dall’associazione di promozione sociale DipiùDi in collaborazione con l’Inner Wheel di Bologna e il Rotaract, in sinergia con l’Ufficio scolastico provinciale di Bologna (Ufficio V USR-ER) e la Polizia di Stato. Ha il patrocinio dell’Unione Forense per la Tutela dei Diritti Umani, dell’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia Romagna e dell’Associazione La Caramella Buona onlus. Con la partecipazione dell’Istituto professionale statale Aldrovandi Rubbiani e il sostegno dell’Emil Banca e di Villa Giulia.

La Presentazione di Buscemi

“Bisogna superare il concetto di bullismo online-offline o di cyberbullismo come se fosse un evento a sè che vive solo nella rete- sottolinea Buscemi nella presentazione- siamo persone e lo siamo sia nelle nostre estensioni dal vivo che nel nostro essere un io digitale. Se una persona capisce che non si insulta un altro essere umano solo perché è diverso, non insulterà nessuno né dal vivo né usando uno smartphone o un computer. Se si pensa di combattere il bullismo mettendo delle regole a internet si sbaglia strada. Normare è sempre più facile di educare, ma educare è l’unica via che ti permette di prevenire e di avere radici profonde nella struttura mentale delle persone”. Quindi non solo Cyberbullismo, perché il bullismo è un fenomeno solo.

 

La prima fase attuativa prevede l’apertura di uno sportello d’ascolto che sarà attivo ogni giovedì, a partire dal 15 novembre, nella sede di via San Vitale 40/3-Bologna. Sarà curato in partnership con Enti ed Associazioni, con strumenti idonei e altrettanto adeguate professionalità. L’obiettivo è quello di fornire un servizio di accoglienza e di primo approccio alle situazioni di difficoltà rilevate da genitori, insegnanti, studenti. Una consulenza utile alla prevenzione e al contrasto del fenomeno.

Nell’ambito del progetto verranno organizzati corsi di approfondimento, anche in diretta streaming.

Inoltre sarà a disposizione materiale informativo e promozionale (locandine, video, report etc.) per le famiglie, gli insegnanti e i professionisti del settore presso la sede di via San Vitale e presso le Scuole richiedenti.

La gestione operativa dello Sportello è affidata alla presidente dell’Aps Maria Luigia Casalengo che si avvale della consulenza dell’avvocato Stefano Borsari dello Studio Associato Borsari Masi. Inoltre la psicologa sessuologa e psicologa giuridica- C.T.P.-Civile e Penale Marisa Gamberini Mirti e la professoressa Gaetana De Angelis, Referente dell’ Ufficio V-Ambito Territoriale di Bologna USR-ER. Ulteriore partecipazione della professoressa Carmela Di Matteo Referente Scolastica. Le richieste di colloquio, informazioni, consulenza su appuntamento potranno essere inoltrate all’indirizzo e-mail: info.dipiudi@gmail.com , o richieste tramite via telefonica (cell.392 2353052) con un messaggio.

 

Consulenze concordate si effettueranno in via San Vitale 40/3 e presso le Scuole richiedenti.

Commenti