Come essere un imprenditore sovversivo

Come essere un imprenditore sovversivo
9 marzo 2019

Con Fabrizio Cotza, una filosofia diversa, l’imprenditore al centro come persona.


Essere un imprenditore di successo solitamente è sinonimo di logiche aziendali massacranti  che portano al sacrificio della propria vita sociale, familiare… di quel pezzo di vita che ti dà gioia e che riempie la parte più recondita di se stessi.  Con Fabrizio Cotza, Mentore di Imprenditori Sovversivi presenteremo il suo ultimo libro Imprenditori Sovversivi,  come rendere l’azienda uno strumento di realizzazione personale, edito da Franco Angeli/Trend.

 

Chi è l’imprenditore sovversivo? E’ colui che non intende immolare tutta la sua vita a Successology, ovvero al culto del successo esteriore, perchè pone la realizzazione personale al vertice di tutto, consapevole del fatto che l’azienda è solo uno strumento, utile per il proprio miglioramento e di tutti coloro che lavorano con lui.

 

E l’utile aziendale diventa “inutile” nel momento in cui non contribuisce più a tale scopo.  Questa è una parte della presentazione del libro di Fabrzio Cotza a cui chiederemo quali sono le attività “sane” che possono portare al successo un imprenditore senza perdere per strada la parte di vita che non è il lavoro.

 

La serata sarà in live streaming  su Facebook grazie Francesco  Donato Bianco del Titolo TV e le foto di Roberto Salvatori.

E’ gradita la registrazione. Consumazione obbligatoria € 10,00

 

Commenti