Codex Purpureus

Codex Purpureus
18 gennaio 2018

Un docufilm con Giancarlo Giannini grazie al più grande progetto di crowdfunding civico in Italia.


E’ stato lanciato dal Comune di Rossano (CS) il più grande progetto di crowdfunding civico mai realizzato in Italia.  La piattaforma di crowdfunding è Ulule, ha presentato la grande raccolta fondi online da 250.000 euro. Questa iniziativa permetterà di finanziare un docufilm sul Codex Purpureus Rossanensis, manoscritto onciale greco risalente al VI secolo. Questo codice contiene un evangeliario con testi di Matteo e Marco, un unicum al mondo nel suo genere e tra i più importanti documenti della Cristianità, custodito a Rossano.

Le storie del territorio, gli aneddoti e i misteri legati a un’opera prestigiosa quale il Codex Purpureus Rossanensis – Patrimonio UNESCO dell’Umanità – saranno gli elementi centrali nel docufilm. Il protagonista sarà Giancarlo Giannini, attore, regista, sceneggiatore, doppiatore e scrittore tra i più apprezzati e rinomati nel panorama italiano e internazionale. Dietro la macchina da presa sarà invece Fabio Bastianello, regista e sceneggiatore, legato al mondo della televisione e del cinema. Sensibile alle tematiche della valorizzazione del territorio, è già al lavoro sulla sceneggiatura del docufilm.

“Una collaborazione che mette in evidenza un Comune virtuoso e innovativo come quello di Rossano e che dà l’opportunità di unire le persone, il territorio e il digitale”. Spiega Fabio Simonelli, General Manager Ulule Italia. “È senza dubbio una sfida ambiziosa. Si tratta del più grande progetto (in termini di raccolta) in ambito video/docufilm mai realizzato in Italia. Siamo sicuri che regalerà grandi soddisfazioni a tutti coloro che vi stanno dedicando impegno e passione. Ad essere coinvolti saranno non soltanto i cittadini, ma anche la vasta rete delle eccellenze territoriali e regionali”.

Ulule, la piattaforma di crowdfunding più performante al mondo in termini di tasso di successo (quasi il 70%). Vanta oltre 98 milioni di euro di raccolta e 21.000 progetti finanziati.

Ospiterà il progetto del docufilm sul mistero del Codex Purpureus a partire da febbraio. Il crowdfunding durerà un mese, mentre le riprese potrebbero iniziare già in primavera: l’intenzione è presentare il docufilm concluso entro la fine dell’anno. L’idea del docufilm è nata a fine ottobre 2017 dall’intenzione di Ulule e dal Comune di Rossano, attraverso il suo responsabile comunicazione strategica. Si voleva valorizzare il Codex Purpureus tramite la realizzazione di un prodotto che potesse essere fruibile a livello nazionale e internazionale.

“Anche per questo abbiamo voluto coinvolgere Giancarlo Giannini, un attore internazionale. Non ha bisogno di presentazioni e sicuramente saprà dare lustro al docufilm con la sua esperienza”, spiega Simonelli. “Prima di accettare, il Maestro Giannini ha voluto toccare con mano la realtà locale. Ha voluto conoscere il Codex e incontrare l’amministrazione di Rossano. Il progetto gli è piaciuto e sarà proprio lui quindi, come attore e voce narrante, a condurre gli spettatori attraverso i misteri del Codex relativi alla sua traslazione dall’Oriente a Rossano, in Calabria”.

“Tra gli obiettivi di Ulule c’è la volontà di unire digitalizzazione e marcatori territoriali”

Conclude  Simonelli. “Lo facciamo ad esempio sostenendo progetti video e cinematografici: in ambito video/docufilm abbiamo raccolto oltre 14 milioni di euro. Questo ha permesso a tanti nuovi talenti del cinema con limitate possibilità economiche di confrontarsi con professionisti affermati”.

“È impensabile anche solo immaginare, soprattutto in questo delicato e complicato periodo storico per gli enti e le comunità locali, di poter governare i territori senza fantasia e creatività.  Senza innovazione e senza capacità di coinvolgimento democratico e trasparente delle popolazioni su progetti di sviluppo sostenibile e di crescita condivisa”, spiega Stefano Mascaro, sindaco di Rossano.

“E’ necessario riappropriarsi, consapevolmente dei nostri patrimoni identitari distintivi. Essi rappresentano, in tema di politiche per i turismi, la vera uscita di sicurezza alla crisi. Per l’Italia in generale e per le sue periferie. Al Sud in modo particolare. È con questo spirito e con questa mission che, come Amministrazione Comunale, abbiamo subito fatto nostra la filosofia ed il metodo del crowdfunding civico. Un progetto sperimentale e così ambizioso come la realizzazione di un docufilm sul Codex Purpureus col Maestro Giannini si colloca nel quadro di quella che è la più complessiva strategia di comunicazione turistico-culturale e di marketing territoriale avviata da Rossano”.

Commenti