Buon 220° compleanno Giacomo Leopardi!

Buon 220° compleanno Giacomo Leopardi!
26 giugno 2018

Torre del Greco e Napoli ospitano due iniziative a cura dell’Associazione culturale Leopardi, in collaborazione con l’Ente Ville Vesuviane, Comune di Napoli- Assessorato alla Cultura e casa editrice Media Leader.


Torre del Greco e Napoli festeggiano il 220° compleanno di Giacomo Leopardi. L’associazione culturale coordinata dal giornalista Agostino Ingenito, in collaborazione con l’Ente Ville Vesuviane, il Comune di Napoli – Assessorato alla Cultura e la casa editrice MediaLeader,  hanno organizzato due iniziative, giovedì 28 e venerdì 29 giugno in due eccezionali location che ripercorrono la vita e la morte del Recanetese.

 

Saranno infatti Villa delle Ginestre, a Torre del Greco, luogo in cui spessò soggiornò il Poeta e il Parco Virgiliano, a Mergellina, luogo in cui si trova la Tomba, ad ospitare le iniziative in programma. “E’ ormai una felice consuetudine, ormai decennale, nata con l’obiettivo di rinsaldare il legame culturale  indissolubile di Leopardi  con il nostro territorio ed approfondendo l’eccezionale patrimonio letterario con tanti esperti ed appassionati – commenta Agostino Ingenito – E per questa speciale edizione ritorniamo a Torre del Greco e alla Tomba al Virgiliano, luoghi simbolo della vita e morte del poeta”. Giacomo Leopardi, nacque a Recanati il 29 giugno 1798 e morì a Napoli il 14 giugno 1837,  molti suoi scritti si conservano nella Biblioteca Nazionale di Napoli.

 

Un incontro letterario, letture di canti ed opere, musica e una speciale degustazione di un dolce dedicato al poeta a Villa delle Ginestre, giovedì 28 giugno dalle 18. Ad ingresso libero, sarà presentato il libro Infinito Leopardi, edito dalla casa editrice Media Leader per la collana Percorsi. Partecipano Mario Rusciano, presidente dell’Ente Ville Vesuviane, con l’introduzione del giornalista ed editore Agostino Ingenito, cui seguiranno gli interventi di Nino Daniele, assessore alla Cultura del Comune di Napoli, che ne ha curato la prefazione e gli autori Carlo Di Lieto, docente di letteratura italiana presso l’Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli, Roberto Russo, redattore del Corriere del Mezzogiorno ed il saggista Raffaele Urraro.

 

A coordinare la serata ci sarà la giornalista Rita Occidente Lupo. Seguiranno gli interventi  di Paola Capocelli, docente di lettere nella scuola secondaria  su “Leopardi e il vigore della fragilità”, Jolanda Capriglione, docente all’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” con un intervento su: “L’estetica negli scritti di Leopardi” e Daniele Ventre, poeta, traduttore e docente liceale di lingue classiche che interverrà sul «Frammento apocrifo di Stratone di Lampsaco».

 

Previste le declamazioni e letture leopardiane a cura dell’Accademia Palasciania, Capua con Gaetano Riccio, Marco Palasciano e Alessia Ventriglia. Previste le letture de   “La quiete dopo la tempesta” , “A Silvia” , “Dialogo della moda e della morte” e Dialogo di un venditore di almanacchi e di un passeggere”. Saranno eseguiti inoltre intermezzi musicali con opere  di Myers, Albeniz, Piazzola e Rodgers, eseguiti dagli allievi dell’Istituto Coreutico “Boccioni- Palizzi “ di Napoli, con Angelica Lubrano Lavadera al clarinetto, Miriam Calvani al pianoforte ed Emanuel Calvani alla chitarra.

 

Il Maestro pasticciere Gerardo Di Dato, di Angri, farà degustare un dolce dedicato a Leopardi.  Venerdì 29 giugno alle 10,30 si svolgerà invece una cerimonia di commemorazione presso la Tomba di Leopardi al Parco Virgiliano, con la piantumazione di una ginestra e il conferimento al merito culturale per l’impegno profuso in studi e ricerche su Leopardi e Napoli, al docente Carlo Di Lieto e alla memoria al giornalista de Il Mattino e scrittore Gianni Infusino. Presenzieranno l’Assessore alla Cultura Nino Daniele, Agostino Ingenito e cultori ed appassionati.

Commenti