Stampa
Categoria: Divagazioni Letterarie
Visite: 828

Si chiama La bella addormentata in quel posto, è l’ultimo libro della comica più amata del piccolo schermo ed è un concentrato puro di allegria, ma anche riflessione.


Luciana Littizzetto ci presenta la sua bella addormentataIl bambinone di oggi e la bambina di ieri. Frank Matano e Luciana Littizzetto. Nella splendida cornice del circolo dei lettori di Torino la comica piemontese, affiancata dal mattatore del web e suo collega ad Italia’s got talent, ha finalmente presentato al suo pubblico l’ultima fatica letteraria: La bella addormentata in quel posto. Un libro il cui titolo fa immediatamente ridere, ma addolcire allo stesso tempo se ci si sofferma sulla quarta di copertina che rappresenta forse l’amore più puro che ci possa essere, quello tra un cane e il proprio padrone. Luciana Littizzetto è da anni la regina indiscussa del salotto domenicale di Rai Tre, la sua potenza, la sua forza e la sua capacità di entrare in connessione con la gente sono qualità speciali, più uniche che rare.

Il giullare di corte, la bambina impertinente e irriverente, la donna senza peli sulla lingua, chiamatela come volete, è amata e seguita da venticinque anni, da quel lontano 8 agosto del 1991 quando ad Aosta vinse il premio "Ettore Petrolini" al Festival di cabaret Bravograzie. Negli anni la sua comicità è cambiata, si è evoluta. È lontano il periodo di Minchia Sabry, mentre è vivo più che mai quello della satira, sebbene negli ultimi tempi sia diventato sempre più difficile far ridere con la certezza che dall’altra parte nessuno se la prenderà a male. Non è solo il modo di lavorare ad essere mutato nel tempo, ma la stessa Littizzetto. Sempre attenta, pronta a carpire informazioni in grado di poter essere riutilizzate per farci ridere, abile ad adeguarsi ai tempi.

E a proposito di cambiamenti, è stata sicuramente una Littizzetto molto più tecnologica quella che si è presentata giovedì sera al Circolo, che ha permesso attraverso foto e piccoli video di far seguire davvero a tutti questa breve serata. InfondoLuciana Littizzetto ci presenta la sua bella addormentata approdare nel mondo dei social, da Instagram, a Facebook, passando per Twitter e anche il suo blog Cicapui, è un modo per aprirsi ancora di più, per sintonizzarsi con il resto del pianeta, per farsi conoscere per come si è davvero, senza maschere o preconcetti. Molto di tutto questo è riunito nel suo libro, un concentrato di risata allo stato puro che descrive perfettamente la realtà in cui viviamo con l’ironia necessaria per sopravvivere anche alle cose peggiori.

Ottantatré monologhi, alcuni ripresi dalle puntate di Che tempo che fa, altri da quelli scritti per la Stampa e altri ancora inediti, in grado di farci ridere fino alle lacrime, ma anche commuovere, come quello su Amatrice. Perché la Littizzetto è così, le sue parole sono pesate, misurate e calibrate. In grado di trafiggerti, di farti riflettere su ciò che forse nemmeno hai mai davvero pensato. L’effetto finale? Si rimane incantati se si ha la fortuna di poterla ascoltare, o si divorano i suoi libri. Perché alla fine è la risata la miglior medicina per quasi tutti i mali e lei è il miglior medico in circolazione in grado di somministrarla.

Photo By Eleonora Spina

 

e-max.it: your social media marketing partner

I cookie ci aiutano a fornire piena efficienza ai nostri servizi, continuando a navigare sul sito, ne accetti l'utilizzo. Per Informazioni.