Stampa
Categoria: Divagazioni Letterarie
Visite: 1260

Il romanzo per ragazzi che incanta gli adulti. Premio Internazionale “Michelangelo Buonarroti” 2016. La critica premia Antonino Favara.


A colpi di LapisSabato 26 novembre a Seravezza (Lucca), presso il Teatro Delle Scuderie Granducali del Palazzo Mediceo, patrimonio mondiale dell'Unesco, si è tenuta la cerimonia per il conferimento del Premio Internazionale “Michelangelo Buonarroti, concorso letterario che ha visto la partecipazione di ben 1200 persone tra artisti e scrittori. A ritirare il premio speciale della critica, nell'ambito della sezione Narrativa edita, Antonino Favara con “A colpi di Lapis”, Edizioni Manna, 2016. Romanzo d'esordio che, a pochi mesi dalla pubblicazione ha quasi esaurito la sua prima tiratura. Ci sono storie scritte per affascinare gli adulti, altre pensate per i più piccoli. Ci sono poi quelle storie dal finale inaspettato, per intenderci quelle che ti fanno divorare le pagine di un libro nell’attesa spasmodica di scoprirne la conclusione, ancora ci sono quelle che ti fanno riflettere, ricordare o scoprire aspetti che pensavi non ti appartenessero.

Le storie non nascono con la presunzione di insegnare. I personaggi, che impariamo a conoscere e a cui inevitabilmente ci affezioniamo, non ci spiegano teorie, non ci impartiscono lezioni, sono troppo impegnati a prendere forma, quella che l’immaginazione di noi lettori dà loro, pagina dopo pagina, parola dopo parola. Eppure ogni volta che salutiamo i nostril protagonisti, perchè si sa anche le storie più belle hanno una fine, ci sentimo più saggi, siamo certi di aver imparato qualcosa. Uomini, donne, adulti o bambini, non importa chi siamo, in ogni caso abbiamo vissuto un’eperienza nuova che ci ha reso più ricchi. In “A colpi di Lapis” l’insegnamento diventa sinonimo di arricchimento, mai pedante ma sempre avvincente. Un romanzo dai toni freschi, al tempo stesso attento e attuale, che è valso a Favara il premio della critica. Un libro di formazione, illustrato dallo stesso autore con tavole ad acquerello, carboncino, gessetti, china e grafite.

Il protagonista è un ragazzino, Robert Lapis, che frequenta la scuola media inferiore. Lo vediamo affrontare situazioni che lo fanno crescere e che gli fanno scoprire gli aspetti della vita, da quelli più belli a quelli più difficili. Mentre conosciamo Robert e il suo mondo, le immagini e le parole ci guidano alla scoperta della creatività. Ogni capitolo del volume si chiude, infatti, con un doppio percorso di scrittura creativa ed espressiva, che invita i giovani scrittori a raccontare storie e a giocare con le parole. Un originale manuale di scrittura pensato per i ragazzi della scuola secondaria di I e II grado, ma di grande interesse anche per i più grandi.

Antonino Favara è professore di ruolo di Lettere, artista e scrittore di origine siciliana che vive e lavora a Torino. Laureatosi con lode in Storia, all’Università di Bologna, ha continuato a studiare ottenendo diversi Master, uno dei quali in “Scrittura”, Specializzazioni in materie umanistiche e Diplomi universitari in Lingue. Favara vanta la pubblicazione di diversi racconti. Nel 2015 ha vinto e si è classificato tra i finalisti in numerosi concorsi letterari nazionali e internazionali. Anche sul fronte artistico ha ricevuto molti riconoscimenti a livello nazionale. In “A colpi di Lapis”, suo romanzo d’esordio, confluiscono le sue passioni per la scrittura, la didattica e l’arte.


Info: http://www.antoninofavara.it
http://www.edizionimanna.com/a_colpi_di_lapis1.htm


Nella foto: Antonino Favara

e-max.it: your social media marketing partner

I cookie ci aiutano a fornire piena efficienza ai nostri servizi, continuando a navigare sul sito, ne accetti l'utilizzo. Per Informazioni.