96 letture

“Adesso” Malcom

Nuova recensione e nuova intervista per “Come ti smonto una canzone con… l’Autore”!


L’intervistatore non cambia ma l’intervistato si, e si chiama Malcom, da me conosciuto, e da allora apprezzato, durante una manifestazione teatrale di cui è stato gradito e talentuoso ospite. Giovanile ma non giovanissimo, per essere un artista emergente (non volercene Malcom, come sai noi amiamo il concetto di artista emergente ben oltre la sua massima estensione possibile!), è da sempre in realtà un artista davvero a 360°.

 

Le sue esperienze sono molteplici anche come attore, figurante, ma, finalmente, sembra aver trovato la sua dimensione naturale nella musica, nelle canzoni d’autore che scrive, compone ed interpreta! La canzone è “Adesso”, un brano, nonostante il titolo, uscito non in questi giorni ma comunque da poco avendo nemmeno un paio di anni di vita. La scelta è caduta dopo una breve telefonata tra Malcom e me, in cui è emersa l’importanza che ha per l’artista la canzone in questione!

 

Mi accorgo che adesso

vivo respiro e sento addosso

ora che mi trovo qui

non è un caso ma è così

adesso

è bellissimo perchè

amo tutto ciò che c’è

adesso

 

Il testo puntualizza sin da subito che parla del presente, in modo quasi sorpreso e, forse, lo scopriremo forse poi, con un occhio verso il passato, o comunque orientato verso il futuro, un… presente progressivo, come mi piace definire questo tempo – non tempo! “Non è un caso ma è così”, mi piace pensare questo verso come una ammissione, di non essere davvero padroni della propria vita, ma quell “amare tutto ciò che c’è”, quel potere e dovere essere partecipi anche degli eventi che non scegliamo di vivere, è un fatto molto importante poiché consente di dare meno importanza a quelli che ci fanno soffrire e di godere maggiormente di quelli positivi!

 

e poi arriverà l’estate

con la voglia di viaggiare

ed in testa una canzone

e la voglia di cantare

che non riesco a trattenere

con questa forza che mi smuove

 

Arriverà l’estate, inteso come un momento, un periodo di svago, di crescita o comunque di cambiamento (la voglia di viaggiare), che Malcom traduce con un bisogno impellente di dare libero sfogo ai propri pensieri, ai propri desideri, alle proprie idee, ma come? Ovviamente, con la propria voce!

 

certo che adesso

che vivo respiro e sento addosso

è bellissimo perchè

amo tutto ciò che c’è

adesso adesso

 

lo dirò davanti a un dio

lui sa sempre cosa fare

in questa vita da inventare

ed in testa una canzone

e la voglia di cantare

che non riesco a trattenere

 

Questa necessità di dire al mondo il proprio pensiero, forse cela, nascosto, il timore di non essere capiti, forse nemmeno ascoltati! Ed allora a chi indirizzare tutto ciò? Ad  un Dio, a cui chiedere un suggerimento, perchè la vita è tutta da inventare, come dice Malcom in questi versi! Torniamo indietro di qualche verso, al già menzionato “non è un caso ma è così”… a prima vista sembra un controsenso. Se ci si ritrova, senza volerlo, in una qualche situazione, cosa ci sarà mai da inventare? La situazione stessa? No, ma il modo di affrontarla, e quello che da essa sappiamo cogliere!

 

tu non chiedermi perchè

finalmente penso che

no non chiedermi perchè

ama tutto ciò che c’è

adesso

adesso

 

Ecco i versi conclusivi della canzone.

Si comprende che “Adesso” è si una canzone d’amore, ma non per forza verso una donna, quanto piuttosto verso… se stessi, verso la vita per meglio dire, verso la propria vita, non egoisticamente però! Se si ama tutto ciò che c’è attorno a noi, in effetti… per quale motivo domandarsi “perchè”? Perchè… perchè sto bene, non c’è un perchè, non ci deve essere!

 

“Adesso”, se vogliamo, ha una costruzione ed un testo piuttosto semplici, a tratti un poco ripetitivi, ma Malcom è bravissimo, pur con un linguaggio abbastanza elementare e quasi basico, a porre domande, a creare situazioni, raccontare concetti altrimenti difficili da comprendere! “Adesso” di Malcom la interpreto così, come una dichiarazione d’amore verso il presente, per viverlo nel modo migliore possibile!

 

Malcom, in primis grazie di essere qui a questa intervista, hai letto la mia personalissima interpretazione… ora, anzi “Adesso”,ti chiedo quella vera, l’unica vera interpretazione, cioè… la tua!

 

Ciao e grazie dell’invito! Hai descritto molto bene quello che voglio comunicare con questa canzone! D’accordo a 99%, l’adesso è qui e ora! Viviamo nell’adesso come io e te che in questo momento stiamo parlando. Molte volte si invecchia ma senza maturare se non si è nel presente, ci si crogiola sull’ieri e si aspetta il domani! Adesso è un valore di cui parlare fino all’infinito, per me adesso è la vita stessa!

 

Non abbiamo il tempo di stare qua fino a domani ma… quello 0,1% che cos’è?

Sono abituato anche quando sono completamente d’accordo a lasciare un po’ di dubbio!

 

Al telefono, prima di questa intervista, mi hai detto di aver scelto come canzone “Adesso”: cosa rappresenta per te e perchè questa scelta?

E’ un classico brano cantautorale, una canzone di passaggio a quelle successive che interpreto e che sono e saranno scritti non da me ma su me! Adesso rappresenta la vita, la Mia vita!

 

Faccio un paragone illustre con un certo Vasco Rossi, questa tua canzone “Adesso”, ricorda come messaggio “Sally” del blasco, in cui il rocker di Zocca suggerisce di “vivere ogni momento come se fosse l’ultimo”!

E’ un brano nato in un momento di presa di coscienza del presente, nel presente, quando mi sono reso conto che ieri c’è stato, domani (forse!) ci sarà, ma l’unico momento che c’è è… adesso! Grazie del paragone, sicuramente in comune hanno l’essenzialità e la sincerità del messaggio che mandano! Credo che questo brano meriti una rivisitazione, ha ancora molto da dare e da darmi!

 

Sono numerose le canzoni diventate famose e storicamente importanti, anche per mano dello stesso cantautore, in seguito alla loro prima pubblicazione! Questa tua canzone ed in generale il tuo modo di scrivere hanno un grande pregio, aggiungo comune a molti grandi cantautori, ovvero quello di esprimere concetti complicati utilizzando parole semplici. Sembra facile, ma non lo è, personalmente trovo assai più facile utilizzare paroloni per esprimere il… nulla!

Bisogna farsi capire, se si ha un messaggio da mandare, bisogna che arrivi e sia comprensibile a quante più persone possibile! Gli ultimi miei lavori ad esempio hanno autori importanti, non li ho scritti io ma sono stati scritti per me!

 

Un cantautore, quando diventa interprete, deve dare l’impressione che che le canzoni che canta di averle scritte lui! Facile? Difficile? Di sicuro ci deve necessariamente essere una alchimia tra chi canta e chi scrive, le canzoni d’autore, senza offesa ma anzi dando pieno valore a queste manifestazioni, non sono un mercatino musicale!

E’ un progetto a cui sto lavorando e che prenderà forma nel corso del 2019. Posso dire che ci sono importanti autori a livello nazionale e che le canzoni che stanno scrivendo sono realmente scritte per me e sulla mia persona!

 

Avvicinandosi al finale della canzone, dici di raccontare tutto davanti ad “un” dio. Senza volerci trovare a tutti i costi un significato religioso… perchè utilizzi questo articolo generico?

Parlo in prima persona, sono io che mi immagino mentre cammino, ed è curioso pensare che “Adesso” sia nata proprio mentre stavo camminando! Cantando “davanti a un dio” lascio capire che qualcosa per me esiste ma che non so definirlo, lo dico con rispetto per le credenze di chiunque! Davanti ad un dio lo intendo rispetto ad un eventuale dio e pure rispetto a  chi mi ascolta, per questo sono volutamente generico. Lui sa sempre cosa fare, ma la mia vita devo inventarla io, se dovesse trovarmi questo dio mi darà qualche consiglio!

 

Stavi parlando anche del mercato musicale di adesso.

Si, è molto cambiato, forse più di quello che si crede, sia come pubblico sia come addetti ai lavori. Si “rischia” di spendere un patrimonio per avere un valido prodotto, di ottenerlo ma poi di non riuscire a promuoverlo come si dovrebbe, e parallelamente una maggiore promozione fa girare di più opere artistiche meno valide…

Io utilizzo i social, che in maniera economica e soprattutto sotto la mia completa gestione, cosa importante poiché la mia promozione la faccio da me, non avendo attualmente un produttore esecutivo, mi permettono di avere su di essa il totale e completo controllo! Oltretutto, ricevo molti commenti positivi, a volte mi domando se mi prendono per il c**o!

 

Infine… cos’è, per te, l’adesso?

L’adesso è vivere, l’adesso è la vita stessa. Sarò ripetitivo ma è ciò che davvero credo e sento!

 

Ti chiedo un pensiero finale!

In primis grazie! Inoltre vorrei dire che troppe volte ci accorgiamo dell’”adesso” solo quando stiamo male, quando soffriamo. Invece, “adesso” è anche una splendida giornata di sole, come quella in cui, camminando, è nata… “Adesso!

 

Grazie Malcom di aver partecipato a questa intervista!

 

In rotazione audio su Radio Derbi Web

www.malcomraffaellocreatore.it

https://www.facebook.com/malcomraffaellocreatore/

Per informazioni contatta info@radioderbiweb.it


Da Lunedì 14 ottobre 2019 siamo tornati in onda.
Vi aspettiamo con Fabio Alberti, Enrica Leone, Francesco Maggiore, Fabrizio Romagnoli, Riccardo Dettori, Piera Vitali, Tiziana Marongiu e Donato Francesco Bianco.
Buona visione con la nostra nuova programmazione su
www.facebook.com/TitoloTv
www.youtube.com/c/TitoloTV

Language »